L'Ultra Trail du Mont Blanc al francese François D'Haene e all'americana Rory Bosio

Di GIANCARLO COSTA ,

Larrivo del vincitore Francois D'Haene (foto FB UTMB)
Larrivo del vincitore Francois D'Haene (foto FB UTMB)

Erano i favoriti della vigilia e così è andata. Vincono l'edizione 2014 dell'UTMB - Ultra Trail du Mont Blanc, 168 km per 9600 metri di dislivello intorno al massiccio del Monte Bianco, il francese François D'Haene e l'americana Rory Bosio. Per il transalpino sembrava dura, chiuso nella morsa dell'invicibile armata spagnola, Hernando-Karrera-Tofol Castaner (anche se mancava l'asso pigliatutto Kilian in Val Masino per il trofeo Kima). Ma da Champex in poi D'Haene ha iniziato a tritare la coppia spagnola rimasta alle sue calcagna, cioè Iker Karrera e Tofol Castaner. L'arrivo tra due ali di folla nel centro di Chamonix dopo 20h11'44” (nuovo record del percorso) incorona il corridore francese targato Salomon François D'Haene, mentre sugli altri due gradini del podio arrivano appaiati per scelta sportiva di non farsi la guerra negli ultimi chilometri Iker Karrera e Tofol Castener in 20h55', a 44 minuti dal vincitore. Completano la top ten di questa favolosa gara, con distacchi importanti dal vinvìcitore, l'americano Jason Schlarb 4°, il Lituano Gediminas Grinius 5°, l'australiano Andrew Tuckey 6°, il norvegese Sondre Amdahl 7°, il portoghese Carlos SA 8°, il francese Bertrand Collomb-Patton 9° e il connazionale Stéphane Brogniart 10°. Tra gli italiani in gara, il miglior piazzamento è quello di Ivan Geronazzo 20° in 24h16'.

Nella gara femminile nulla cambia per il vertice rispetto al 2013, con la vittoria della strepitosa americana griffata North Face Rory Bosio in 23h23'20”, sulla spagnola Nuria Picas seconda in 24'54'. Per il terzo gradino del podio bisogna aspettare l'arrivo di una tra la francese Nathalie Mauclair e la brasiliana Fernanda Maciel.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti