Tutto pronto nel Parco Naturale Mont Avic per il Vertical du Costaz e il Mont Avic Trail

Di GIANCARLO COSTA ,

Dennis Brunod e il Mont Avic
Dennis Brunod e il Mont Avic

Con i lavori di tracciatura odierni a cui ha partecipato anche il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza, il Mont Avic Trail si avvicina alla quarta edizione e a due giorni di sport, incontri, convivialità e festa che faranno di Champdepraz loc. Chevrere la capitale valdostana del trail running per il fine settimana, con la regia di Dennis Brunod e della Polisportiva Mont Avic.

Vertical du Costaz

Si inizia con il Vertical du Costaz, venerdi 30 settembre, che misurerà solo 2,9 chilometri per 1000 metri di dislivello positivo ed è la prova più corta della Valle d’Aosta. Il percorso si sviluppa sul versante destro della vallata, con la partenza dai 1280 metri di località Chevrere e arrivo al Colle Valmeriana, a quota 2280 metri, un percorso che ripristina e valorizza l'antico sentiero che porta agli alpeggi Costaz, Tramail, La Nouva e Pian Tsaté. Partenza in linea alle ore 16, con tempo massimo per terminare la prova fissato in 2 ore. Questa sarà anche la prova finale del circuito Defi Vertical dei Vertical valdostani che fanno parte del Tour Trail Valle d'Aosta. Circuito che a una prova alla conclusione vede in testa alla classifica femminile Chantal Vallet che e precede Barbara Cravello e Christiane Nex, mentre nella classifica maschile conduce per Henri Grosjacques su Pierre Yves Oddone e Simone Cappelletti. Attesi protagonisti al via saranno Dennis, Bruno e Mathieu Bruno, Gloriana e Jean Pellissier e Stefano Castagneri.

Mont Avic Trail

Dopo il Vertical du Costaz del venerdì, sarà il Mont Avic Trail il piatto forte del 1° ottobre. Sono previsti due percorsi, uno da 37 chilometri e 2900 metri di dislivello sia positivo che negativo e uno di 22 chilometri e 1500 metri sempre in sue in giù. La partenza della lunga sarà alle ore 8, mentre alle 9.30 toccherà ai trailers che hanno scelto il percorso corto. La 37 chilometri partirà in direzione del Monte Barbeston, la “Cima Coppi” con i suoi 2485 metri che offre anche una vista unica di Monte Bianco, Cervino e Monte Rosa. Successivamente si scenderà a Pian Tsate, passaggio in zona traguardo e risalita verso il Rifugio Barbustel. Una volta arrivati in cima lunga discesa verso l’arrivo. La 22 chilometri invece taglierà via tutta la parte iniziale. Si transiterà dall’agriturismo “Maison du Lord” a Praoursie, al rifugio Barbustel toccando ben cinque laghi alpini.
Il Mont Avic Trail sarà la prova conclusiva del Tour Trail Valle d’Aosta, che vede al comando della classifica femminile Gabriella Boi su Annalisa Faravelli e Alessandra Joly, mentre Enzo Benvenuto, ottimo 6° al 4K è davanti a Simone Tucci e Daniele Calandri.

Nel pomeriggio alle ore 15,30 è previsto il Baby Trail, con due percorsi e due categorie, mentre alle ore 17 inizieranno le premiazioni delle gare, a seguire la festa e le premiazioni del Tour Trail Valle d'Aosta.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti