Tutto pronto per la Stava Mountain Race di Tesero, terza prova del circuito La Sportiva Mountain Running Cup

Di GIANCARLO COSTA ,

Il vincitore della Stava Skyrace 2015 Tadei Pivk (foto organizzazione)
Il vincitore della Stava Skyrace 2015 Tadei Pivk (foto organizzazione)

Tutto pronto per la Stava Mountain Race, che domenica 26 giugno proporrà l'undicesima edizione sul classico percorso di 24,9 km con partenza (alle ore 9) e arrivo a Tesero e un dislivello positivo di 2.125 metri. L’evento anche quest’anno avrà validità internazionale ed inserito nel circuito La Sportiva Mountain Running Cup, come terza delle cinque prove in programma.
Parallelamente si svolgerà anche la sesta edizione del Verticale del Cornon, con arrivo ai 2.150 metri dell'omonimo Monte dopo 5,05 km di gara e 1.080 metri di dislivello. Lo start, in questo caso, verrà dato alle ore 8.

Guardando al capitolo iscritti, sarà presente al gran completo il team La Sportiva Spagna, forte di atleti come Pere Rullan, Miguel Caballero Ortega, David Lopez Castan, Alfredo Gil, Adell Cristobal e Maite Maiora. Assieme a loro ci saranno anche i runner del team La Sportiva Italia Tavernaro, Bert, Longo e Varesco, quindi Lara Mustat e Chiara Gianola. In attesa della conferma ufficiale dovrebbe essere al via della Stava Mountain Race anche il portacolori dell'Esercito Nadir Maguet, senza dimenticare la presenza di Lisa Buzzoni, Stefano Butti, Mattia Gianola, Davide Pierantoni e Giovanni Tacchini.
Hanno già confermato la propria presenza anche le due atlete del Team Crazy Idea Elisa Sortini (campionessa in carica) e Raffaella Rossi (terza lo scorso anno), quindi Gyorgy Szabolcs e Denisa Dragomir della Skyrunning Valetudo, mentre il forte Ionut Zinca deve ancora sciogliere le ultime riserve.

Per la gara Vertical, ancora, ci saranno sicuramente lo sloveno Nejc Kuhar, a cui dovrebbero aggiungersi Urban Zemmer, Marco Moletto, Fabio Rizzi, il trentino campione italiano Vertical Nicola Pedergnana e l’emergente Patrick Facchini.
Al femminile spicca il nome di Francesca Rossi, vincitrice dell'edizione 2015, seguita nell'elenco delle favorite al successo finale dall'atleta di casa Beatrice Deflorian, seconda dodici mesi fa davanti a Serena Vittori, quest'ultima possibile outsider di giornata. Nei prossimi giorni potrebbero arrivare altre iscrizioni e conferme di spicco, tra cui quella di Ilaria Bianchi de La Recastello Radici Group.

Non mancherà l’anteprima di sabato pomeriggio (con inizio alle ore 16) per la Mini Stava Mountain race, organizzata dal gruppo atletica della Cornacci, con lo scopo di avvicinare i ragazzi alla corsa in ambiente e, visto il carattere educativo e promozionale della stessa, non sarà registrato alcun riscontro cronometrico, sarà stilata solamente una classifica per ordine d’arrivo. Tre percorsi diversi in base all’età dei partecipanti, ovvero delle categorie esordienti (2005-2008), ragazzi (2002-2004) e allievi (1999-2001).
La doppia manifestazione organizzata dall'Unione Sportiva Cornacci, Stava Mountain Race e Vertical del Cornon, aderiscono alla campagna "Io non getto i miei rifiuti" promossa da Spirito Trail per tutelare l’ambiente. Gli atleti saranno pertanto invitati a gettare ogni contenitore vuoto (come bottiglie, bicchieri, confezioni di integratori) negli appositi cassonetti allestiti presso i punti di ristoro. I concorrenti segnalati per comportamenti scorretti potranno essere sanzionati o squalificati, secondo giudizio insindacabile dell'organizzazione.

La Stava Mountain Race potrà essere seguita dagli appassionati in quota grazie alla società impianti Itap di Pampeago, che per l’occasione aprirà l'impianto Monte Agnello dalle ore 7.30 alle ore 11.30: costo del biglietto 3,00 € andata e 5,00 € andata e ritorno. I punti più vicini per seguire la corsa partendo dalla stazione d’arrivo sono il Monte Agnello e Baita Valbona, a circa 20 minuti, in senso orario localita' Censi (20 minuti), località La Bassa (25 minuti), località Doss dai Branchi (40 minuti).

Fonte Pegasomedia

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Può interessarti