Tutto pronto per la classicissima corsa in montagna Bolognano-Velo

Di GIANCARLO COSTA ,

SS Stivo di ieri (foto stivo running)
SS Stivo di ieri (foto stivo running)

Sarà la classicissima Bolognano - Velo ( 1947 la 1 edizione ), ritornata sulla scena del calendario internazionale dopo alcune stagioni di oblio, a ospitare domenica 28 maggio l' atto di apertura della Coppa del mondo 2017 e la prima prova del Campionato italiano assoluto. Prova più importante per le convocazioni azzurre in vista dei Campionati europei di Kamnik in Slovenia il prossimo 8 luglio.

Chilometri 11.100 per un dislivello positivo di metri 1272: questi i riferimenti della gara principale assoluta maschile promesse e seniores, preceduta dalle partenze riservate alle restanti categorie: 10.00 maschile juniores ( km 9.100). - 10.30 femminile promesse e seniores ( km 9.100 ). - 10.30 località San Francesco Monte Velo femminile juniores ( km 4.500 )
Al via alle ore 11, davanti alla Chiesa Basilica del' Addolorata di Bolognano, scortati dalle bandiere del Palio delle Contrade e dal suono delle campane, tutti i migliori interpreti della specialità italiani e stranieri, a cominciare dall' ex iridato Pietro Mamu, dai gemelli piemontesi Bernard e Martin Dematteis, Francesco Puppi, Antonio Toninelli e il Trentino Cesare Maestri.
In campo femminile i favori del pronostico sono per Valentina Belotti, Camilla Magliano, Alice Gaggi, Samantha Galassi e la trentina Antonella Confortola. In gara anche il Sindaco di Arco Alessandro Betta, residente proprio ai Gazzi di Bolognano.

Particolare inedito: la partenza principale sarà accompagnata dalla Benedizione di ben due sacerdoti dopo la Santa Messa cantata delle ore 10 e replicata in zona arrivo alle ore 14.00 prima della premiazione finale. Ovvero i parroci sportivi di Bolognano di oggi e ieri: don Franco Torresani già nazionale negli anni '90, che in questi mesi ha fatto da supporto alla squadra dei volontari anche accompagnando gli atleti migliori alla scoperta dei " segreti" del percorso gara, unitamente all' arcense don Augusto Tamburini, che negli anni '70/ '80 partecipò con successo a diverse edizioni della Bolognano Velo. Sì, perché la Bolognano Velo è legata anche alle qualità morali e sportive di don Augusto; un sacerdote poco conosciuto, ma grande trascinatore dei giovani e della S.S. Stivo organizzatrice per tante edizioni della storica corsa in montagna, grazie anche all' attuale direttore della gara Franco Travaglia.

Una società la S.S. Stivo, che a partire dagli anni '80 non fu più in grado di seguire la sezione corsa in montagna e che, ultimamente, anche al supporto di don Franco e di un nutrito gruppo di appassionati guidati dal presidente Massimo Baldessarini e dalla referente Alessandra Mancabelli, è ritornata con determinazione a riproporre la passione della corsa in montagna nello spettacolare contesto ambientale dell' Oltresarca e dell' Alto Garda.
Ritornando all' odierna Bolognano Velo, già arrivare in località Sant' Antonio, dopo aver completato un percorso affascinante quanto ostico, molto difficile da interpretare, sarà una vittoria per tutti gli oltre 350 atleti iscritti alla manifestazione, oltre naturalmente che per lo staff organizzativo di Garda Events. Una vittoria anche per i giovani seguiti dal Progetto Per. La. dell' Anfass di Arco, impegnati nella realizzazione di gadget da consegnare ai concorrenti.

Tutti i dettagli della manifestazione sul sito ufficiale:
www.bolognano-velo.it

Fonte organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti