Tutto pronto a Courmayeur per la Montblanc Skyrace

Di GIANCARLO COSTA ,

Lo spettacolare passaggio per entrare nella funivia di Punta Helbronner
Lo spettacolare passaggio per entrare nella funivia di Punta Helbronner

L’ASD TRAIL MOUNTAIN e MONTBLANC SKYRACE festeggiano tre anni e tre gare per l'edizione 2017. Due VERTICAL e una “Kkids” new edition, il tutto nella cittadina di Courmayeur al cospetto del Monte Bianco nei giorni di giovedì 3 , venerdì 4, sabato 5 agosto.

Un ricco programma che partirà con la seconda edizione del K1000 NIGHT giovedi 3 agosto con partenza alle ore 21.00 da Courmayeur. Continuerà il 4 agosto con la new entry “KKids”, la novità della MONT BLANC SKY RACE. Una mini skyrace riservata ai giovani atleti dagli 8 ai 16 anni di età. E per finire alla grande sabato 5 agosto con il “K2000”, la SKY VERTICAL più spettacolare e sulla quale sono puntati i riflettori degli atleti e degli amatori.

Nel “K1000” night gli atleti dotati di pile frontali obbligatorie, affronteranno i 7 chilometri da Courmayeur, quota 1224 metri, per arrivare al rifugio PAVILLON a 2173 metri.
Tempo massimo per la prova è stato fissato in 2 ore, entro le ore 23.00.
Premiazioni e pasta party subito dopo l'arrivo degli ultimi atleti nella sala ristorante del Pavillon SKY WAY.

Il “KKIDS” una prima edizione In versione mini MONTBLANC SKYRACE anche per i giovani atleti. Partenza gara venerdi 4 agosto alle ore 11.00, i giovani dagli 8 anni di età sino ai 16 anni, si sfideranno in SKY RACE più ludiche che sportive, con partenze nella zona antistante del Pavillon. Premi con coppe e medaglie per i primi classificati, rinfresco e nutella party finale per vivere un momento di sport e di festa.

Il “K2000” sabato 5 agosto alle ore 7.30 da piazza Brocherel, la partenza dei corridori del cielo per la terza edizione del vertical race del Monte Bianco. Da Courmayeur ai 3500 metri di Punta Helbronner.
La gara è lunga 11 km e 2200 sono i metri di dislivello positivo. Il tempo massimo della prova per essere classificati è fissato in 4 ore e mezza con arrivo a Punta Helbronner entro le ore 12.00.
Previsto un cancello orario alle Ore 9.30 al Pavillon. A fine gara un pranzo luculliano offerto a tutti gli atleti presso il rifugio Pavillon. A seguire le ricchissime premiazioni presso la sala conferenza della funivia SKY WAY.

Ricco il pacco gara dei vertical: capo tecnico o simile dello sponsor XBIONIC, sconti e promozioni delle funivia SKY WAY per gli accompagnatori, gadget degli sponsor, pranzo, discesa in funivia.

La Mont Blanc SKY RACE non è solo agonismo è anche momento di incontro tra esperti e allenatori. Sarà presentata Venerdì 4 agosto alle ore 18.00 una tavola rotonda presso il JARDIN DE L'ANGE Maserati Mountain Lounge dal titolo “ Montagna e Sport ad ogni età”. Esperti, medici, allenatori fisioterapisti, esporranno le loro esperienze e in che modo approcciarsi alla montagna nelle differenti età evolutive. Al termine della conferenza ci sarà il briefing della gara è la consegna dei pettorali ai Top runner. Un ricco buffet allestito a cura dell'Auberge de la Maison , Alpin Resort e Spa di Entreves chiuderà la serata.

Tanti gli sponsor che hanno accettato e contribuito a dare visibilità alla MONTBLANCSKYRACE.
Main sponsor tecnico XBIONIC che omaggerà tutti gli iscritti dei vertical con zainetti tecnici (sino ad esaurimento) e magliette XBIONIC il tutto logato per l’evento.
E ancora META ENERGIA come main sponsor.
L'Auberge de la Maison, CEBE’ occhiali, BETA utensili, BIRRA COURMAYEUR MONT BLANC, ETHIC SPORT, FLORICULTURA VALDOSTANA, TECHNOSMEDICA, LES PYRAMIDES, MONT BLANC, SCUOLA PARAPENDIO, QC TERME DI PRE ST DIDIER, FUNIVIE SKY WAY, STELLAFOODS, COURMAYEUR MONT BLANC lifestyle, LA MONT BLANC gran fondo ciclistica.
Seguiranno l’evento come Media Partner Top Italia Radio e SKY SPORT.
Patrocinio della Regione Valle D’Aosta e il comune di Courmayuer.
La SKYRACE è inoltre inserita nel circuito defìvertical del TOUR TRAIL VALLE D’AOSTA 2017.

Le Funivie Skyway consentiranno agli atleti di emozionarsi nelle discese post gara con la funivia panoramica.

Veniamo alla parte agonistica, le iscrizioni sul k2000 si chiuderanno al raggiungimento dei 400 iscritti, mentre restano aperte sino a poche ore prima dal via le iscrizioni per il k1000. Iscrizioni aperte giovedi e venerdi mattina per il KKIDS.

Hanno confermato la presenza gli atleti del gruppo sportivo dell'esercito, si aspettano nomi famosi e le conferme dei vincitori dello scorso anno. I tempi da battere sono 1 ora 43 minuti 53 secondi per gli uomini. 2 ore 14 minuti 13 secondi per le donne. Ricordiamo i vincitori dello scorso anno: Gloriana Pellisier e Michele Boscacci per il k1000 notturno. Corinne Favre e Nadir Maguet per il k2000.
Anche quest'anno saranno presenti le telecamere di SKY SPORT per riprendere gli atleti del cielo.
In partenza la scorsa edizione oltre 400 atleti. Numeri che ci auguriamo di confermare per ammirare di corsa una delle più grandi meraviglie del mondo: il Monte Bianco.

Le iscrizioni possono essere effettuate tramite il sito gara www.wedosport.net oppure presso il negozio Les Pyramides a Courmayeur.

Fonte organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti