La Turin Marathon su Kbike

Di GIANCARLO COSTA ,

Gianfranco Mogliotti su KBike alla Turin Marathon
Gianfranco Mogliotti su KBike alla Turin Marathon

Di Gianfranco Mogliotti

Sembrava un film. Una domenica di bel tempo in mezzo a giorni di pioggia. Protagonisti: un sole meraviglioso, la Turin Marathon 2014 ed un gruppo di “Angeli corridori”.

Giornata impegnativa. Sveglia all’alba sulle mie colline astigiane con nebbia da tartufi, barba e due paia di calze. Tuta spessa, colazione e piumino. Non stavo andando a sciare ma a fare la “Turin” che arrivava al termine di una settimana di freddo.

Il mio grande amico-sherpa Pierluigi Rossi che mi viene a prendere alle 6,20. Via verso Torino al buio. Siamo arrivati al ritrovo di piazza Solferino, alle 7,30. Già sul posto Fabrizio Ferraris, Kbiker “Vecchio cuore Granata”, Stefano Stola, e la prima sorpresa: un timido sole. 

Capitan Mauro Saroglia organizzatore dell’evento KBike con 3 equipaggi, pronto a prendere in mano le operazioni: allestimento dei “risciò da corsa”, distribuzioni delle divise Kratos, dei pettorali e formazione delle squadre.

Con me Ruggero Isernia, l’”Alieno” senatore del Tor des Geants, Gianluca Peroglio, Sergio Ingrassia, Alessio Gamba, Fabrizio Salato, Max Castagno il motivatore da Alba, e Ilaria “Mrs. Marathon” Pasa, alla quarantesima!

Ore 9,20 ci schieriamo allo start di piazza San Carlo con gli handbiker, davanti ai mostri keniani e alla fiumana di corridori.

Alla fine dell’Inno di Mameli noi siamo partiti e per qualche centinaio di metri sono anche stato in testa, poi in piazza Vittorio i big sono passati. Il Capitano li ha inseguiti per qualche decina di metri, ma già sul ponte del Po mollava la presa.

La mia squadra prendeva subito un passo regolare con cambi precisi. “Partiamo calmi, la maratona inizia al trentesimo” mi confidava Gianluca, stratega del nostro team.. Seguendo questo ritmo siamo riusciti a non avere intoppi. La nostra KBike ha funzionato perfettamente, le gambe e il cuore dei miei Angeli anche e siamo arrivati al traguardo di piazza Castello segnando il record italiano (ma si …mondiale) di maratona su K-Bike: 4 ore 9 minuti e 38 secondi.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti