Turin Marathon 2011, vittoria del marocchino Idrissi. Giovanni Gualdi campione italiano

Di MARCO CESTE ,

Abdelaziz El Idrissi taglia il traguardo
Abdelaziz El Idrissi taglia il traguardo

Turin Marathon 2011, edizione storica. 25° compleanno per la Maratona di Torino, nell'anno del 150° anniversario dell'unità d'Italia. Gara quest'anno valevole come campionato italiano assoluto di maratona.

Una suggestiva atmosfera avvolge gli atleti al via, che fra quelli della Turin Marathon e la Stratorino, non competitiva di 7,5 chilometri, sono in diverse migliaia che hanno invaso il centro di Torino. Circa 8 mila per la stracittadina, 2670 gli arrivati della 42 chilometri.

Partenza da piazza Castello, con i maratoneti africani che come al solito saranno protagonisti e si giocheranno la vittoria finale. Migidio Bourifa e Marcella Mancini invece con l'obiettivo di difendere la maglia di campioni italiani.

Il tracciato si snoda lungo via Po, corso Massimo d'Azeglio e Unità d'Italia. Da qui l'attraversamento di diversi comuni: Moncalieri, Nichelino, Beinasco, Orbassano, Rivalta, Rivoli e Collegno. Da qui, il ritorno verso il capoluogo torinese e il passaggio in corso Vittorio Emanuele, corso Re Umberto e piazza Solferino, prima di entrare in piazza Castello per l'arrivo.

Le lepri, presenti solo per la gara maschile, tirano subito il gruppo dei migliori imponendo un ritmo piuttosto intenso. I primi chilometri vengono corsi poco sopra i 3’ al chilometro, con i keniani che sono soli a fare la corsa.

L’ucraina Yulia Ruban fa il ritmo nella gara femminile e sembra non avere atlete capaci di insidiare la sua leadership.

Migidio Bourifa viaggia in un gruppetto con altri atleti con una buonissima andatura, 3'08" al chilometro, accusando 1' di distacco da primi dopo 15 chilometri. 15" dietro questo gruppo, gli altri atleti tre italiani: Francesco Bona, Denis Curzi e Giovanni Gualdi, che corrono con un ritmo di 3'10" al chilometro. Marcella Mancini in testa alla gara per il campionato italiano al femminile.

Il gruppo di testa nelle gara maschile corre compatto, con atleti keniani, etiopi e marocchini. Al 20° si stacca la lepre ucraina. Passaggio alla mezza di 1h04'58". 1h06'11" per Migidio Bourifa.

Al 25° chilometro abbandona la gara anche l'altra lepre keniana, mentre fra le donne la Ruban continua a fare gara da sola, con più di 1' di vantaggi sulle avversarie. Da qui gli atleti affrontano la parte pià impegnativa del tracciato, perchè dal 25° al 28° si affrontano 3 chilometri in leggera salita.

Al 31° Giovanni Gualdo abbandona Curzi e Bona, allungando per andare all'insegumento del leadere degli italiani Bourifa. L'azione di Gualdi è perfetta, con aggancio e sorpasso su Bourifa al 38°.

In testa sono rimasti tre atleti, rappresentanti di Kenia, Etiopia e Marocco, che viaggiano con ritmi sorprendenti, con chilometri corsi al di sotto dei 3'. I tre si studiano e si marcano. Al 40° è il marocchino Abdelaziz El Idrissi del Cus Genova ad allungare e ad andare a vincere con il tempo di 2h08'13". Dietro di lui il keniano William Chebor con 8" di ritardo e l'etiope Bacha Megersa con 2h08'55".

Bellissima gara da parte di Giovanni Gualdi, atleta delle Fiamme Gialle, che ha compiuto una grande impresa andando a vincere il titolo tricolore con il tempo di 2h14'01" e agguantando l'ottava piazza. Sul podio tricolore con lui Francesco Bona dell'Areonautica con 2h15'31" e Migidio Bourifa dell'Atletica Valle Brembana con 2h15'50".

L'ucraina Yulia Ruban va a vincere la gara femminile con 2h27'10". Dietro di lei la lituana Rasa Drazdaukaite con 2h29'47" e la russa Silvia Skvortsova con 2h30'09".

La giovane Martina Celi dell'Esercito si aggiudica la maglia tricolore e diventa la nuova campionessa italiana, facendo segnare il tempo di 2h36'11". Alle sue spalle Ornella Ferrara del Boviso Masciago con 2h36'52" e Martina Facciani del Runner Team 99 con 2h37'15".

classifica turin marathon 2011

fotogallery turin marathon 2011

video turin marathon 2011



Può interessarti