Trofeo Pier Giorgio Frassati: a Pollone vittorie di Elisa Arvat e Alessandro Ferrarotti

Di GIANCARLO COSTA ,

Podio Trofeo Frassati Pollone
Podio Trofeo Frassati Pollone

Quarta edizione della corsa in montagna Pollone-Cippo Frassati, Trofeo Pier Giorgio Frassati.
Gara organizzata in onore del “Beato” Pier Giorgio Frassati, dall’omonima fondazione con Corrado Vigitello volontario tuttofare, gara che percorre il sentiero D41 dedicato a Pier Giorgio Frassati, da Pollone al Cippo Frassati, in una zona conosciuta nel biellese come Muanda, zona di allenamento di corsa e scialpinismo, 9 km con 1440 metri di dislivello. La gara non competitiva si fermava in località Alpetto, luogo di ristoro e della premiazione finale con tanto di polenta party, dopo 950 metri di dislivello e circa 7,5 km.

Pier Giorgio Frassati. originario di Pollone, valente alpinista, studente di ingegneria, aveva preso i voti come frate Domenicano, dopo qualche anno in cui si dedicava ai malati e ai bisognosi. Morto a soli 24 anni per una poliomielite fulminante il 4 luglio 1925, fu proclamato “Beato” da Papa Giovanni Paolo II nel 1990, che lo indicò come esempio per gli sportivi del mondo intero.

Ogni anno un clima diverso, e oggi domenica 26 maggio, pioggerellina con vento freddo hanno accompagnato il centinaio di concorrenti che si sono cimentati sui sentieri del trofeo Frassati.

Vittoria di Alessandro Ferrarotti del Pettinengo in 1h09’11”, a soli 13 secondi dal record di
Giovanni Bosio del 2018, che si piazza comunque 2° in 1h12’08, con Silvio Balzaretti 3° in 1h14’45”. Completano la top ten Falla 4° in 1h15’22”, Giachino 5° in 1h16’59”, Occhilupo 6° in 1h17’05”, Attardi 7° in 1h18’12”, Chiesa 8° in 1h20’45”, Caser 9° in 1h22’58” e Pelosi 10° in 1h23’43”.

Nella gara femminile successo di Elisa Arvat in 1h28’04” su Lara Giardino seconda in 1h32’10” con Valeria Bruna a completare il podio in 1h33’29”.

A dimostrazione che i limiti sono nella testa dell’uomo, la partecipazione alla gara di 3 corridori amputati, ai quali sono andati complimenti e applausi di tutti i partecipanti e degli organizzatori. Inoltre c’è stata la donazione del negozio Biella Sport, sponsor della manifestazione, di 1000 euro alla fondazione FightTheStroke, che supporta i giovani sopravvissuti all'ictus, con una disabilità di Paralisi Cerebrale Infantile e le loro famiglie.

In allegato alcune foto dell’evento.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti