Trofeo Dario & Willy: Emanuela Brizio e Paolo Bert vincono sulle montagne Lariane

Di GIORGIO PESENTI ,

Paolo Bert vincitore Trofeo Dario e Willy foto Valetudo
Paolo Bert vincitore Trofeo Dario e Willy foto Valetudo

Valmadrera Lecco domenica 1 maggio. Neve in quota, nuvole basse e un po’ di pioggia non fermano la corsa dei 533 corridori del cielo per il Trofeo Dario & Willy 2016. Bravi gli organizzatori dell’Osa Valmadrera a non farsi condizionare dalle pessime previsioni del tempo, saggia quindi la decisione a non usare tagli di percorso perché poi al termine della competizione gli skyrunner non hanno patito freddo, anzi i top runner hanno riferito che la temperatura di gara è stata molto positiva. Sui 23 km di gara con i suoi 4.020 metri di dislivello totale è stato su successo meritato per due corridori piemontesi. Nella gara in rosa Martina Brambilla del Carvico skyrunning ha provato a mettere in difficoltà sulla prima salita la campionessa Brizio Emanuela ma come è arrivato un pezzetto di discesa tecnica la maestria di Manu ha subito fatto la differenza. Nella skyrace maschile uno scatenato Paolo Bert prende subito con decisione la testa della gara, dietro ad inseguire tre forti atleti lombardi, il capitano Osa Valmadrera Stefano Butti e i bergamaschi Faverio Riccardo G.S. Orobie e da Colere Belinghieri Clemente team Valetudo skyrunning Italia Racer.  

Il primo a finire sotto la doccia è stato Paolo Bert, il camoscio del Monviso ha siglato il primo tempo di gara con 2h27’40”. Argento per l’osannato Stefano Butti tempo di 2h30’41”, bronzo per Faverio Riccardo 2h32’03”, quarta piazza per Belinghieri Clemente e quinto Bonfanti Fabio Runners Bergamo. Per la Valetudo: 11° Longhi Matteo, 22° Benvenuti Fabio, 56° Grossi Paolo, 61° Monti Floriano, 102° Baroni Antonio primo over 60, 145° Quarti Marco Mauro, 162° Negri Piero, 200° Acquistapace Alfredo, 219° Zullato Ivano, 240° De Alessandri Andrea, 265° Costantin Paolo, 316° Lazzarini Aurelio, 413° Grossi Antonio.

Nella gara in rosa pregevole vittoria diEmanuela Brizio fermando il crono in riva al lago sul tempo di 3h05’19”, seconda Martina Brambilla 3h13’27” e sul terzo gradino Debora Benedetti 3h14’51” team Pasturo. Per Valetudo 30^ Pagani Monica.

I risultati delle aquile Valetudo hanno fruttato il secondo posto nella classifica per società.

Classifica:

https://www.mysdam.net/events/event/results-v6_32237.do

Di Giorgio Pesenti

  • Sono nato a Brembilla, nel bergamasco, e ora vivo a Almenno San Salvatore. Dal 2004 sono presidente della Valetudo skyrunning e collaboro con il network OutdoorPassion dal 2011.



Può interessarti