Traversella (TO)-Chiaromonte: Enzo Mersi vince e sfiora il record di Follis. Ornella Bosco prima donna

Di GIANCARLO COSTA ,

L'arrivo-vincente-di-Enzo-Mersi-(foto-Perino).jpg
L'arrivo-vincente-di-Enzo-Mersi-(foto-Perino).jpg

Da 27 anni si corre una gara di montagna in Valchiusella, da sempre classificata come Marcia Alpina, in realtà una vera palestra per gli scalatori del nord Piemonte e della Valle d’Aosta. Il dislivello di 1187 metri si fonde con uno sviluppo di 7 km nominali, anche se i GPS degli atleti di giornata hanno misurato 5,5 km, quindi gara tosta, che diventa dura nella seconda parte, dove il fondo pietroso del sentiero esalta le qualità di chi sa correre sui sentieri di montagna. Il più veloce di tutti era stato nel 1999 il compianto Leonardo Follis, che messi via gli sci con cui aveva vinto il Trofeo Mezzalama, decise di passare un’estate di corsa sui sentieri delle classiche gare della zona, mietendo successi e record in serie. Il suo 52’28” di quell’anno ha oggi tremato di fronte all’assalto di Enzo Mersi, dell’Atletica Monterosa, che sfruttando il suo grande momento di forma, non si è accontentato della vittoria per distacco, ma ha spinto fino al traguardo del Rifugio Chiaromonte, a circa 2000 metri di quota, mancando l’impresa per soli 30 secondi. Si aggiudica la gara in 52’57”, precedendo il compagno di squadra Alex Romagnolo, che reduce dalla vittoria del giorno prima al Km Verticale del Mottarone, conquista comunque un bel 2° in 57’21”, seguito sul podio da Mirco Bertino 3° in 59’48”. Alle sue spalle, a un paio di minuti, volata per il quarto posto con Giancarlo Costa che la spunta, 4° in 1h01’58”, su un positivo Giorgio Prelle, 5° in 1h01’59”. Sesta piazza per Roberto Giachino in 1h03’06”, che precede Massimo Pezzetti 7° in 1h03’37”, Gianpaolo Gallo 8° in 1h03’39”, il giovanissimo Emanuele Coda 9° in 1h04’13” e Angelo Nicco10° in 1h05’28”.

Undicesima assoluta e prima donna, la detentrice del record Ornella Bosco della Libertas Forno, che rientra alle gare dopo un altro stop per un problema ai tendini, che s’aggiudica la contesa rosa in 1h05’30”, seguita da Yvonne Kuszell seconda in 1h17’58”, con Cristina Orso terza in 1h19’51”, Elisa Arvat quarta in 1h20’25” e Gianna Vaccari quinta in 1h23’54”.

Al termine della gara tradizionale pranzo al rifugio Chiaromonte, nonostante la giornata nebbiosa che prometteva pioggia, poi discesa a Traversella, dove la premiazione ha accontentato prorio tutti i corridori, 132, accorsi per onorare con impegno ed entusiasmo alla gara organizzata dal Comune di Traversella e dalla Podistica Dora Baltea.

In allegato foto e classifica completa.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Può interessarti