Trail Monte Casto: successo per l’organizzazione, Nicola e Sapia nel 44 km, Ghiano e Rocchia nel 20 km

Di GIANCARLO COSTA ,

Trail Monte Casto (foto tarello)
Trail Monte Casto (foto tarello)

Una splendida giornata di sole ha accompagnato la sedicesima edizione del Trail Monte Casto che si è corso domenica 30 ottobre ad Andorno Micca. Temperature quasi estive e gli splendidi colori dell’autunno biellese hanno accompagnato gli atleti sul tracciato.
Un successo veramente notevole a livelli di numeri di partecipazione con 730 atleti iscritti sulle due gare competitive e chiusura iscrizioni in anticipo e oltre 200 partenti nella passeggiata non competitiva di 8 km.
Il percorso nella parte alta del tracciato,attraversava alcuni gioielli del Biellese, come il Monte Casto, gli alpeggi di Monduro e Carcheggio, l'alpe Massaro, l'alpe Scheggiola e l'alpeggio dell'Artignaga.

Per quanto riguarda il percorso di 44 km e 2050 m di dislivello positivo, tra gli uomini, nella prima parte della gara Simone Eydallin dettava il ritmo, seguito dai due biellesi Francesco Nicola e Alessandro Ferrarotti. A metà percorso, al Rifugio Piana del Ponte i due biellesi transitavano al comando con oltre 3 minuti su Eydallin, poi iniziava il forcing di Francesco Nicola che lo portava a tagliare il traguardo ad Andorno Micca in 3h36’46”. Secondo posto per Alessandro Ferrarotti in 3h41’54”, mentre il podio veniva completato da Simone Eydallin (3h48’02”). Nella top ten chiudevano anche il britannico Robert Britton, Andrea Macchi, Alessandro Macellaro, il belga Laurens Dekeyser, Davide Armand, Elwis Pieiller, Nicola Statti.
Tra le donne gara sempre al comando per la ligure Giulia Sapia che tagliava il traguardo in 4h22’17”, secondo posto per la trentina Paola Gelpi in 4h23’50”, pochi secondi dopo arrivava Laura Barale, seguivano Martina Chialvo, Marina Cugnetto, Agnese Valz Gen, Elena Platini.

Nella 20 km i favori del pronostico erano tutti per il giovanissimo Gianluca Ghiano (anno 2002), che non tradiva le attese, dominando sin dai primi metri, chiudendo in 1h24’33”. Secondo posto per un altro giovane, Luca Jannuzzo (anno 2001) in 1h28’14”, sul terzo gradino del podio saliva Mattia Barlocco, 1h28’55” il suo tempo.
Tra le donne la vittoria andava a Luisa Rocchia (1h38’01”), seguita dalla svizzera Maria Christen (1h40’50”) e da Margherita De Giuli (1h41’31”).
La prova di 44 km assegnava il titolo di campione italiano ultratrail Csen, il titolo è andato a Francesco Nicola e Giulia Sapia.

Il pasta party e la festa conseguente sono proseguiti fino alle 18, quindi una vera festa del trail!
il commento dell'organizzatore Maurizio Scilla: " Il meteo è stato a dir poco favoloso. Un grazie va sicuramente a Scarpa e Menabrea e alla collaborazione dei tanti volontari. Questa manifestazione, giunta ormai alla sedicesima edizione, continua a crescere, quest’anno avevamo anche la diretta streaming. L’evento è un ottimo veicolo pubblicitario per il nostro territorio!”.

Fonte Organizzazione

  • Snowboarder, corridore di montagna, autore per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it e bici.news. In passato collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999, collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000. Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD e MONTAGNARD FREE PRESS dal 2002 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT nel 2006. Collaboratore della rivista ALP dal 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti