Trail Monte Casto: la festa d’autunno di Andorno Micca

Di GIANCARLO COSTA ,

Trail Monte Casto 2017 (foto francesco berlucchi)
Trail Monte Casto 2017 (foto francesco berlucchi)

L’ultimo week end di ottobre si corre una gara che è diventata una classica del Trail Running nazionale, il Trail Monte Casto è giunto infatti alla tredicesima edizione. Sui sentieri della Valle Cervo e dell’Alta Valsessera in questi anni sono saliti sui podi, moltissimi atleti di livello nazionale e internazionale che sono assoluti protagonisti del nostro sport.
In campo maschile, solo per citare i più conosciuti: Cristian Minoggio, Luca Carrara, Filippo Bianchi, Davide Cheraz, Fabio Bazzana, Franco Collé, il nepalese Dawa Sherpa. Tra le donne sono salite sul podio: Sonia Locatelli, Sonia Glarey, Yulia Baykova, Scilla Tonetti, Federica Boifava, Cinzia Bertasa, Virginia Oliveri, Lisa Borzani, Cecilia Mora, Marina Plavan, Emanuela Brizio, le francesi Maud Gobert e Corinne Favre. Al via un totale di 800 atleti sulle due distanze di 46 e 21 km.

Alla fine del mese di ottobre i colori dell’autunno saranno assoluti protagonisti sui sentieri che porteranno gli atleti prima alla Croce del Casto, poi all’alpeggio di Carcheggio, per salire poi al Bocchetto Sessera, da dove si può godere di una vista a 360° che spazia dalla pianura piemontese al Monviso. La parte all’interno dell’Alta Valsessera è sicuramente quella più spettacolare, gli effetti cromatici sono spettacolari, la vista si allunga fino alle Grigne. I passaggi alla Scheggiola, con il mitico ristoro abusivo, al Rifugio Piana del Ponte con il suo caratteristico ponte a schiena d’asino e alle favolose baite dell’Artignaga, valgono la giornata.
A livello di competizione, anche quest’anno il livello è veramente elevato. Favorito d’obbligo sulla 46 Km è Cristian Minoggio, protagonista assoluto di questa stagione e vincitore l’anno scorso. Ma attenzione al fortissimo giovane valdostano Davide Cheraz, a Gabriele Abate (campione della corsa in montagna), a Stefano Ruzza (miglior italiano all’UTMB, settimo), possono dire la loro anche il francese Arnaud Lejeune e il rumeno Maxim Ioan. Nella Top ten possono entrare anche i danesi Jesper Noer e Peter Arnoldsen, Michael Dola e Clemente Belinghieri.

In campo femminile bella battaglia tra Virginia Oliveri, Chiara Giovando, Chiara Boggio, Anna Biasin.
Da top ten Marina Plavan, Marta Poretti, Maria Eugenia Rossi, Martina Brambilla, la svizzera Lisa Boschetti e la biellese Marcella Belletti.

Sui 21 km saranno al via i biellesi Enzo Mersi e il giovane Alessandro Mello Rella, ma attenzione a Filippo Canetta, Stefano Trisconi e Gianluca Borrione. Tra le donne da podio la valdostana Sonia Glarey, Elisabetta Negra e Lisa Borzani al rientro.
E’ previsto anche un percorso di 9 km libero a tutti.

Tutte le info: http://mauscilla.it/

Fonte organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti