Trail Monte Casto: che festa il trail ad Andorno Micca

Di GIANCARLO COSTA ,

Trail Monte Casto (1) (foto Francesco Berlucchi)
Trail Monte Casto (1) (foto Francesco Berlucchi)

Una splendida giornata di sole e temperature miti hanno contraddistinto la dodicesima edizione del Trail Monte Casto che si è corso domenica 29 ottobre ad Andorno Micca in provincia di Biella. I fantastici colori dell’autunno biellese hanno accompagnato gli atleti su un tracciato praticamente perfetto, grazie al terreno in condizioni ottimali.
Un successo veramente notevole a livelli di numeri di partecipazione con 800 atleti iscritti (iscrizioni chiuse una settimana prima) e a livello qualitativo con un parterre di caratura nazionale e internazionale, Maurizio Scilla e l’ASD Trail Monte Casto possono essere fieri del risultato ottenuto.

Il percorso nella parte alta del tracciato, attraversava alcuni gioielli del Biellese, come il Monte Casto, gli alpeggi di Monduro e Carcheggio, l'alpe Massaro, l'alpe Scheggiola e l'alpeggio dell'Artignaga. Sui 46 km e 2200m di dislivello in campo maschile, il biellese Maurizio Fenaroli è partito a tutta ed è passato al check point del 21 km (Piana del Ponte) in 1h56’03”, seguito da Danilo Brambilla e Cristian Minoggio. Nella discesa verso la fraz. di Locato Maurizio Fenaroli era provato, con le gambe dure e decideva di abbandonare, così grazie a un finale favoloso la vittoria è andata a Cristian Minoggio che ha chiuso con lo strepitoso tempo di 3h56’37”. Son dovuti trascorrere più di 10 minuti prima che arrivasse il secondo, il bergamasco Clemente Belinghieri (vincitore l’anno scorso), al terzo posto pari merito il piemontese Ivan Camurri e il lombardo Stefano Radaelli. Seguono Danilo Brambilla, Moreno Sala, il britannico Alister Bignell, Diego Vuillermoz, Erik Pinet e il francese Maxim Jullet.

In campo femminile dominio assoluto per la valdostana Sonia Glarey, che si è presentata ad Andorno dopo 5h00’06”, battaglia incredibile per il secondo gradino del podio, la britannica Kate Wood per gran parte del tracciato ha occupato il secondo posto, per essere poi superata nel tratto finale dalla francese Belinda Hall Doudet, ma grazie a uno sprint incredibile la britannica è riuscita a sopravanzare la francese per un secondo. Seguono Maria Eugenia Rossi, Agnese Valz Gen, Angela Rosa Rollando e la svizzera Lisa Boschetti.
La 46 km era valida come prova unica di Campionato Italiano di Ultra Trail CSEN, i nuovi campioni italiani sono quindi Cristian Minoggio e Sonia Glarey.

Sul tracciato di 21km, bella battaglia tra Enzo Mersi e Alberto Comazzi, con il biellese al comando nel tratto in salita, ma nella parte in discesa, Comazzi fortissimo proprio su quel terreno è riuscito a recuperare ed andare a vincere in 1h34’02”, precedendo Enzo Mersi (1h35’36”) e Danilo Lantermino (1h36’49”).
In campo femminile bella vittoria per Chiara Giovando che si è imposta in 1h54’18”, precedendo Barbara Cravello (1h55’20”) e Michela Uhr (1h57’30”).

Il Trail Monte Casto è stata anche l’ultima prova del Piemontrail Challenge che comprendeva anche Trail del Motty, Trail Monte Soglio e Trail Oasi Zegna, la vittoria è andata rispettivamente a Gabriella Boi e Marco Rossi.
Da sottolineare che son stati ben 200 i partecipanti del trail non competitivo di 9 km e 50 i ragazzi al di sotto dei 14 anni che han partecipato al mini trail di 500 m o al percorso di 9 km.
Il pasta party e la festa conseguente sono proseguiti fino alle 18, quindi una vera festa del trail!

Il commento dell'organizzatore Maurizio Scilla: " Il meteo è stato a dir poco favoloso, da incorniciare. Credo che sia stata la miglior edizione del Casto di sempre. Un grazie va sicuramente a Scarpa e Menabrea e alla collaborazione dei tanti volontari. Questa manifestazione, giunta ormai alla dodicesima edizione, continua a crescere, attirando anche molti atleti stranieri. E’ quindi un ottimo veicolo pubblicitario per il nostro territorio!”.

Fonte organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti