Trail Finalborgo - Finale Ligure (SV) - 20.4.2008

Di GIANCARLO COSTA ,

apertura
apertura

La corsa sui sentieri dell’entroterra ligure è da sempre un’ottima soluzione per sfuggire all’affollamento ed alla noia delle spiagge, ma a Finalborgo hanno fatto di più, l’hanno trasformata in un evento di tendenza. Che trail running sia la parola adatta per sdoganare la corsa in natura, sui sentieri, anche a livello del mare, senza dover essere per forza in montagna, si sapeva. Ma con il Trail “Castel Gavone”, l’organizzatore Danilo Basso ha ideato un bel percorso, 22 km circa con 750 metri di dislivello sia positivo sia negativo, con continui saliscendi e cambi di direzione, un percorso molto tecnico, con qualche spettacolare passaggio in cresta ed il guado di un torrente, in linea con lo spirito trail. Partenza da Finalborgo, passaggi in contrada Bocca, Case Valle, San Antonino, Cava, Pian Marino, San Rocco, per arrivare a Cianmerlino, che a quota 431 metri rappresenta il punto più alto del percorso, poi discesa e continui su e giù, passando per Simonetti, località Cia, Scogliera, Ansaldi, Montecucco, Ciappoceci, San Bernardino, Colombara, Aquila e di nuovo Finalborgo. La gara è stata vinta abbastanza facilmente da Paolo Bert, che nell'attesa delle gare di montagna e di skyrunning, che lo vede tra i migliori protagonisti italiani, si è concesso un test di trail. Passato in salita con 2 minuti di vantaggio sul secondo, ha continuato in discesa, secondo le sue caratteristiche che lo vedono scendere ovunque con estrema facilità. Per lui tempo finale di 1:43’07”, davanti a Davide Ansaldo (2° 1:47’29”), Paolo Bertaia (3° 1:47’40”), Danilo Blei (4° 1:47’42”), Ermanno Vidali (5° 1:48’26”), Cusinato Franco (6° 1:49’02”), Andrea Vipiana (7° 1:49’28”), Demetrio Ricci (8° 1:52’01”), Claudio Saettone (9° 1:52’38’), Giuliano Largomasino (10° 1:53’57”). La gara femminile è stata vinta dall’italo-argentina Virginia Olivieri, felicissima al traguardo, in 2:05’21”, su Susanna Scaramucci (2.09’12”) e Nadia Dalben (2:19’27”).

In allegato la classifica completa

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti