Trail du Lac d’Annecy (FRA): buona prestazione del Team Pedini-Iret

Di GIANCARLO COSTA ,

Maxi-Race-Trail-du-Lac-d'Annecy.jpg
Maxi-Race-Trail-du-Lac-d'Annecy.jpg

Di Roberto Mattioli

Grande successo e partecipazione record alla 2^ edizione del Trail du Lac d'Annecy, con oltre 2900 iscritti ed effettivi 2374 partenti suddivisi sulle varie distanze. Numeri più che raddoppiati in soli due anni, con oltre trenta nazionalità presenti ed un livello agonistico elevato e di prim'ordine.

Nella Maxi-Race la cui distanza effettiva era di 91,5 km con un dislivello positivo di 5400 metri, netta affermazione del giovane tedesco Philipp Reiter del Team Salomon che col tempo di 9h45'32'' distanziava di oltre 21 minuti l'ungherese Németh Csaba che a sua volta precedeva il francese Pascal Giguet del Team Scott.

Quarta assoluta e prima in campo femminile la neo-zelandese Anna Frost in 10h15'23” che dopo aver vinto il “Kilometro Verticale” il giorno precedente, distanziava di circa 2 ore e 30 minuti la francese Laureline Gaussens, 12h44'45'' per lei.

Miglior italiano in gara il reggiano Giuseppe Marazzi, 14° classificato col tempo di 11h45'04'' parimerito con Filippo Canetta. Prime delle italiane Giuliana Arrigoni e Patrizia Pensa 56^ e 57^ assolute, col tempo di 13h28'02''.

Nella Marathon-Race di 41 km con 2700 metri di dislivello positivo, che assegnava il titolo Nazionale della FSA – Skyrunning, vittoria di Nicolas Planet in 4h10'15'', mentre in campo femminile si aggiudicava il titolo Maud Gobert in 4h47'05''.

Nella Team Race, fra le 132 squadre che hanno preso il via, il Team italiano PEDINI–IRET si schierava con una formazione modificata al 50% a causa degli infortuni rimediati nelle ultime competizioni. La formazione composta da Fabrizio Vignali, Giuliano Gherardi, Roberto Mattioli e Paolo Vacondio riusciva comunque a conquistare un buon 10° posto assoluto nella prova inizialmente dominata dal Team Ertips che doveva poi cedere la vittoria al Team Ensemble Au Sommet.

La festa iniziata alle 3 e 20 del mattino con la partenza della gara dal “Villaggio dello Sport” allestito nel parco ai bordi del lago, proseguiva sino a tarda sera con gli arrivi degli ultimi concorrenti alle ore 22, fra i numerosi stand delle più importanti aziende del settore trail.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Può interessarti