Trail del Moscato: Abate e Canepa vincono la 54 km, Lenzi e Pippo la 21 km

Di GIANCARLO COSTA ,

Podio femminile Trail del Moscato 2018 (foto organizzazione) (1)
Podio femminile Trail del Moscato 2018 (foto organizzazione) (1)

Si riconfermano i grandi numeri al Trail del Moscato 2018. Anche se di poco si sono superate le presenze della scorsa edizione considerando che oltre agli atleti e ai camminatori, numerosissimi sono stati gli accompagnatori e gli spettatori sul percorso e all’arrivo in paese. Circa 1800 le presenze complessive.
A centinaia tra corridori, camminatori, piccoli runner, partecipanti alla camminata enogastronomica, accompagnatori e spettatori da diverse regioni italiane e dall’estero (Francia, Federazione Russa, Stati Uniti, Inghilterra, Norvegia, Spagna, Romania, Polonia, Lituania) hanno reso vive e chiassose le colline delle Langhe del Moscato anche grazie alla splendida e calda giornata di sole. Una lunghissima striscia di colore dovuta all’abbigliamento sgargiante degli atleti ha attraversato le Langhe del Moscato e si è mischiata per un giorno con il verde delle viti che l’autunno sta oramai trasformando in quella meravigliosa tavolozza multicolore che rende uniche le nostre colline nel mondo e che l’Unesco ha dichiarato Patrimonio dell’Umanità.

L’evento prevedeva più distanze di Trail running, 54 e 21 km competitive, 10 km non competitiva e discipline diverse, dal Nordic Walking di 21 e 10 km, passando per la “kids fun run” (manifestazione ludico recreativa per i ragazzi fino a 13 anni, di 2 km) e una camminata enogastronomica 8 km attraverso i sentieri pavesiani.
Tutte le gare, intitolate ad alcune opere di Cesare Pavese, si sono svolte tra boschi e vigneti del territorio coinvolgendo ben cinque Comuni delle Langhe del Moscato (S. Stefano Belbo, Castiglione Tinella, Cossano Belbo, Mango, Camo).
Suggestivi i passaggi degli atleti dentro l’enoteca regionale del Moscato di Mango e in alcuni punti del percorso tracciati sui sentieri dei cinghiali e caprioli che popolano numerosi i boschi delle Langhe.
Grandissima soddisfazione per gli organizzatori della Asd dynamic Center Valle Belbo aver avuto l’onore della presenza tra i partenti sulla 54 km della Regina degli Ultratrail Francesca Canepa, fresca vincitrice dell’ UltraTrail du Mont Blanc di 170 km la più importante gara di Ultratrail al Mondo, senza dimenticare ovviamente altri atleti di peso come Gabriele Abate, Ioan Maxim sempre presente fin dalla seconda edizione e sulla gara dei 21 km il campione del mondo in carica e azzurro di scialpinismo Damiano Lenzi.

La gara regina di 54 km denominata “Lavorare Stanca” con 2800 m di dislivello positivo è un UltraTrail, tosto, impegnativo, selettivo, mai uguale e muscolare dove la componente mentale è molto importante. Tra i 100 partecipanti si sono imposti negli uomini: 1° Gabriele Abate (Valsusa Running) in 5h09'40", 2° Ioan Maxim (Grivel) in 5h24'25" 3° Armand Davide (Podistica valle varaita) in 5h34'38" 4° Renda Matteo 6H12’39’’ 5° Porati Fabrizio 6h14’00’’. Tra le donne Fracesca Canepa (Atletica Sandro Calvesi) 6h07'16", 2° Anna Ricca (Atletica Fossano 75)7h00'56", 3^ Zinfolino Federica in 7h12'53" 4° Bollea Silvia 7h18’38 (emozioni sport team) 5° Vaccari Daniela 7h19’02’’

Sulla distanza di 21 km denominata “Paesi tuoi” con 1100 m di dislivello positivo, con 410 partecipanti si sono imposti tra gli uomini Damiano Lenzi (Ras Courmayeur) in 1h35'16". 2° Ramorino Corrado, 3° Einaudi Mattia 1h42’14’ 4° Martina Marco 1h42’15’’ 5° Basso Sergio 1h45’33’’ . Vittoria in rosa per Valentina Pippo (3T valtaro) in 1h57'46”, 2° Cristiana Barchiesi in 1h58'12", 3° Stefania Simonelli (US Costigliole G. Giordano) in 2h02'36" 4° Masoero Cristina (Dragonero) in 2:06:30 5° Agli Elisa in 2:07:06

Grande successo di partenti anche per la corsa/camminata non competitiva di 10 km denominata “Sali scendi”con oltre 200 partecipanti. Vince tra gli uomini Francesco Argenio GTT, 2° Daniel Borgesa (valsusa running), 3° Daniele Mainardi. Tra le donne Emanuela Tenderini (cus Torino) 2^ Nosmas Janyn, 3^ Letizia Navarino.
Tantissimi i gruppi sportivi Partecipanti: il premio alle Società più numerose è andato al Bio Correndo Avis seguito dal Team Sportification e dal Gruppo Podisti Albesi.

Fonte ASD Dynamic Center Valle Belbo

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti