Trail dei monti Pisani: non smettere mai di correre

Di GIANCARLO COSTA ,

Marina Plavan Valetudo skyrunning Italia Racer
Marina Plavan Valetudo skyrunning Italia Racer

“Non smettere mai di correre verso un traguardo, non smettere di essere te stesso, lotta sempre per ciò che desideri” ( cit. Madre Teresa di Calcutta )

Tre le distanze per questo bellissimo trail alle porte di Pisa, corso domenica 20 marzo, la 46k con 2700 metri di dislivello positivo, la 27k e la 17k, con partenza da Calci, comune a una dozzina di km da Pisa, città fantastica che con la sua Torre, e la sua luna quasi piena che ci invitava ad assaporare a pieno le bellezze del trail dei monti Pisani. Trecento i concorrenti sulle tre distanze. La gara regina della giornata è stata la long con 46 Km di sviluppo e 2700 metri di dislivello positivo, si è rivelata dura, anzi durissima. Ho ancora oggi, a distanza di qualche giorno, un ginocchio dolorante e una repulsione alle sue discese tecniche su, rocce , roccette e sassi, tanti sassi, tracciato tecnico ma favoloso!

Luoghi di rilevanza storica quelli incontrati lungo il percorso, dalla Certosa di Calci alla Verruca, da Conventino a Mirteto qui saggiamente gli organizzatori avevano collocato i ristori. Le salite e discese sono state tracciate sulle vette: Verruca, il Serra e il Faeta. Colli, colletti e montarozzi, come li chiamano loro, si sono alternati fino a raggiungere l’ultima discesa che ci conduceva all’arrivo, dove diverse ore prima eravamo partiti.

Organizzazione top per questa seconda edizione, ristori, pasta party abbondanti e un tifo da stadio nei vari punti facilmente raggiungibili; i paesini delle colline pisani sono incantevoli, i boschi presentano dei sentieri molto corribili, c’è stato pochissimo asfalto e un meteo freschetto che fortunatamente non ci ha cotto.

Dal punto di vista agonistico per la gara lunga il vincitore di giornata è Zorn Giovanni davanti a Caldara Guido e Simone Angelo, mentre la classifica femminile ha visto la mia vittoria davanti a Magnesa Gulia e Doko Marta.

La mia gara è stata sofferta, mi hanno tenuto compagnia persino dei fastidiosi crampi per una ventina di km. Gara da rifare senza ombra di dubbio!

Classifiche: http://www.mysdam.net/events/event/results-v5_32729.do

Di Marina Plavan Vatetudo skyrunning Italia Racer

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti