Trail di Bòzz Noene: a Scilla Tonetti e Fabio Di Giacomo la 1ª Prova circuito Trail Prealpi Varesine

Di GIORGIO PESENTI ,

Busi Angelo (foto Valetudo Skyrunning Italia)
Busi Angelo (foto Valetudo Skyrunning Italia)

Arsago Seprio provincia di Varese domenica 8 marzo, atleti classificati 292. “Very Good” questa prima prova del circuito trail 2015 delle Prealpi Varesine, 27 i chilometri in concorso con 800 metri di dislivello complessivo. La gara è stata assai impegnativa per i continui cambi di direzione, gli strappetti collinari che ti facevano battere il cuore a mille, le zone impantanate da superare senza sporcarsi troppo le scarpette, ma i due punti più divertenti sono stati due guadi da superare infilandoci le caviglie, l’acqua era freddissima ma alla fine i piedi al traguardo sono arrivati semiasciutti. I metri di gara in asfalto sono stati veramente esigui per cui abbiamo proprio vissuto qualche ora in mezzo ad una natura boschiva molto selvaggia, alcuni tratti del percorso avevano un fondo molto morbido, il fogliame depositato faceva da cuscino ammortizzante ed alla fine i nostri tendini, muscoli e articolazioni sono usciti indenni da qualsiasi compressione.

La gara è partita dal centro di Arsago Seprio alle ore 09,30 in punto con un clima quasi primaverile, i top trailers in testa al gruppo sono partiti a manetta e di conseguenza il gruppo si è subito allungato. Dopo i primi metri di studio degli avversari la giovane aquila bergamasca della Valetudo skyrunning Italia Busi Angelo, senza indugi e timori, si è portato subito al comando della gara guadagnando un centinaio di metri sul resto del gruppo, questa situazione di gara è arrivata fino al ventesimo chilometro poi un po’ di stanchezza ha fatto rallentare l’azione a Busi e controvoglia il ragazzo di Mapello ha dovuto cedere il comando al vincitore di gara Di Giacomo Fabio team Runners Valbossa Azzate. Di Giacomo ha coperto i 27 km staccando il crono di 1h50’08”, secondo Busi Angelo in 1h51’25” e bronzo per Mascheroni Simone time 1h53’05”. Al Valetudo Busi Angelo questo trail di Bòzz gli è servito come tappa di avvicinamento verso il primato di gara, infatti con la canotta delle aquile Valetudo ha disputato tre gare, al Calabrosa trail è arrivato quarto, domenica scorsa al Marina Trail di Lavagna si è classificato terzo, oggi qui ad Arsago Seprio secondo, quindi adesso deve trovare la forma giusta per salire sul gradino più alto del podio. Per la cronaca Valetudo Giorgio Pesenti si è classificato 141°.

Nella competizione rosa la stella in gara era la campionessa di trail Francesca Canepa ma Scilla Tonetti ha avuto una performance molto buona ed è arrivata prima sotto l’arco di trionfo un il tempo 2h10’14”, Scilla è un’atleta del team Ronners Olona, seconda Canepa Francesca Atl. Sandro Calvesi e terza Conte Angiola Atetica. 3V.

Il circuito delle prealpi Varesine di cui il trail di Bòzz era la prima prova proseguirà il 19 aprile a Vizzola Ticino con il trail fiume azzurro, terza tappa il trail valevole anche come prima prova del running Lombardia by Valetudo il 3 maggio con l’International lago maggiore Trail a Maccagno con Pino e Veddasca , quarta il 24 maggio a Cassano Valcuvia con il Vtt-Vibram Trincea Trail, 5° impegno il 13 settembre a Golasecca con il tra-trail run for Avis, penultima gara l’8 di novembre a Daverio con il 6° ttm-trail delle terre di Mezzo, finale il 22 novembre a Morazzone dove è in programma il 2° rto-r.t.o. Trail.

Per classifiche consultare:

http://www.mysdam.net/events/event/results_30539.do

Di Giorgio Pesenti

  • Sono nato a Brembilla, nel bergamasco, e ora vivo a Almenno San Salvatore. Dal 2004 sono presidente della Valetudo skyrunning e collaboro con il network OutdoorPassion dal 2011.



Può interessarti