Trail Becca di Viou: Benvenuto e Perona vincono la 40 km, Farcoz e Canale la 21 km

Di GIANCARLO COSTA ,

Massimo Farcoz vincitore Trail Becca di Viou 21 km (foto acmediapress)
Massimo Farcoz vincitore Trail Becca di Viou 21 km (foto acmediapress)

Quasi 200 trailers si sono ritrovati nella Valpelline per la terza edizione del Trail della Becca di Viou, seconda prova del Tour Trail della Valle d’Aosta, il circuito che racchiude gran parte delle gare di trail organizzate sul territorio regionale.
A vincere la gara lunga di 40 chilometri – accorciata leggermente per la neve ancora presente in cima alla Becca di Viou – è stato Enzo Benvenuto. Il trailer di Gressan, portacolori del Team Grivel, ha tagliato il traguardo di Roisan in 4h06’41”. Per il valdostano una partenza controllata, poi la perdita della frontale all’interno della galleria poco prima di Ollomont. In testa, fino a quel momento, c’era Daniele Nicco, che successivamente è stato ripreso e superato da Benvenuto. Dalla salita che portava alle condotte in avanti, Benvenuto ha proseguito in solitaria, trionfando proprio davanti a Nicco, arrivato in 4h19’39”. Terza posizione per Fabrizio Fiorito dello Ski Sport House Châtillon che nel tratto finale ha recuperato quasi tutto, finendo a soli 20” dalla piazza d’onore.

La gara femminile è stata vinta dalla eporediese Alessandra Perona, dopo 5h12’42”. La piemontese a poco meno di dieci chilometri dal traguardo ha superato la biellese Gabriella Boi, in testa fino a quel momento. Boi ha chiuso in 5h30’06”. Terzo gradino del podio per Marzia Longoni delle Fiamme Gialle Aosta, in 5h56’15”.

La 21 chilometri – partita alle 10 da Valpelline – è stata vinta da Massimo Farcoz, portacolori del Pont-Saint-Martin in testa già nei primi chilometri. Farcoz ha vinto in 1h55’06” e battuto Stefano Bertucci (2h06’24”) e il compagno di squadra Nadir Vuillermoz (2h09’18”).

La prova femminile è andata alla valdostana Stefania Canale. L’atleta della Polisportiva Sant’Orso è partita subito davanti e ha corso in testa fino al traguardo. Ha chiuso in 2h30’37”, precedendo Jessica Gerard del Team Technos Medica (2h31’26”) e Natalia Mastrota (2h47’18”), figlia del noto conduttore televisivo, Giorgio.

Nel pomeriggio, prima delle premiazioni, spazio alla prima edizione del Kids Trail, corso nei dintorni del campo sportivo di Roisan su un percorso di circa un chilometro. Nei 6-9 anni vittoria di Mathieu Aguettaz e Giulia Agnesina, mentre nella categoria 10-14 anni successi di Emanuele Glarey e Fabienne Aguettaz.

Il Trail della Becca di Viou è stato organizzato dai Comuni di Doues, Ollomont, Roisan e Valpelline, con l’intento di promuovere lo sport e il territorio locale. Oltre 130 volontari hanno assistito i trailers lungo i due percorsi e al traguardo.

Il Tour Trail della Valle d’Aosta ora si ferma e riprenderà a fine luglio con il MonteRosa Walser Trail, una gara che si presenta con diverse novità. È infatti in programma una prova di 114 chilometri che partirà il 30 luglio e si concluderà il 31 luglio, giorno in cui partiranno – e arriveranno - anche la 50 km e la 20 km. Tante le iscrizioni già pervenute, anche per la 114 chilometri, dove tutti i concorrenti saranno dotati di dispositivo GPS.

Fonte acmediapress

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti