Tour Monviso Trail; fino all’11 Agosto 30 € per un posto in prima fila, 40 € fino a giovedì 29 Agosto e poi lo spettacolo può iniziare!

Di GIANCARLO COSTA ,

Volantino Tour Monviso Trail
Volantino Tour Monviso Trail

Di Carlo Degiovanni

E’ stato il caldo a rendere percorribili anche i passaggi più in quota. Adesso le correnti occidentali spazzano il cielo ed il Monviso si presenta nella sua veste migliore. Difficile resistere alla tentazione di una corsetta lassù…

Lo scenario si sta allestendo per ospitare Domenica 1° Settembre la riedizione del Giro del Monviso divenuto, complice il diniego francese al transito sul proprio territorio, TourMonvisoTrail con l’obiettivo di valorizzare il Monviso “italiano” sia nella versione classica, intesa come Crissolo, Pian Regina, Pian del Re e le aree dei Rifugi Giacoletti, Sella e Bagnour, sia nella versione meno conosciuta quale quella relativa al Passo Calatà (inedito) , al Rifugio Alpetto e la Costa del Vallone.

Valle Po e Valle Varaita all’opera per allestire lo spettacolo. Ci sarà le sagoma inconfondibile del “Vesulus” considerata, nei tempi antichi, la più alta montagna delle Alpi, e poi la Roma, la Udine, la Venezia in onore di antichi battaglioni Alpini e la Gastaldi per onorare uno dei fondatori, con Quintino Sella, del Club Alpino Italiano nato giusto 150 anni fa.

Un “inchino” al re di Pietra sarà doveroso da parte dei protagonisti del TourMonvisoTrail sia pure impegnati nel confronto con il cronometro che misurerà la loro prestazione dal punto di vista agonistico.

Per i protagonisti della Camminata Piccolo Tour, meno impegnati agonisticamente, il consiglio di impiegare al meglio le dodici ore a disposizione: oltre alle vette, ai laghi, boschi e pascoli alle quote più basse, c’è la possibilità di aggiungere all’impegnativo gesto sportivo un arricchimento culturale visitando la Torbiera ed il Centro Visite del Parco del Po al Pian del Re, ed il gioiellino del Museo dell’Alpetto annesso all’omonimo rifugio. Una giornata piena di sport, ambiente e cultura!

Si attendono i grandi numeri quali il Monviso merita. Non mancherà la qualità: i gemelli Dematteis ci hanno messo la faccia ma, al momento, la loro priorità sta nel rappresentare l’Italia e la Podistica Valle Varaita in giro per il mondo. In futuro si vedrà.

Dario Viale è il testimonial dall’alto della sua brillante carriera sportiva e del suo imbattuto record di salita alla vetta del re di Pietra.

Il protagonista in gara al momento sarà Lui: Paolo Bert , recordman di salita e discesa al Monviso, vincitore di innumerevoli fatiche sui monti di tutta Italia ma a noi piace ricordarlo come plurivincitore (11 volte) della Tre Rifugi Val Pellice.

Rivedremo anche alcuni protagonisti(e) di quello che fu, alla fine degli anni ’80, il Giro del Monviso in versione classica. Paola Didero, la prima vincitrice, sarà della partita: la prestazione agonistica non sarà più la stessa ma la passione sportiva, quella è immutata.

In allestimento anche il “Monviso Village” nel centro pedonale di Crissolo attivo dalla vigilia dell’evento. Stand specialistici del settore, promozione di altri percorsi su altri monti, prodotti di valle: il tutto per accogliere al meglio chi farà visita a Sua Maestà.

Definiti nei dettagli i percorsi aggiornati sul sito web www.tourmonvisotrail.it nel quale sarà possibile anche avere informazioni sulle strutture ricettive per coloro che saliranno in alta valle Po nei giorni precedenti la manifestazione sportiva.

Sempre sul Sito tutti i dettagli per iscriversi ed essere protagonisti di un giorno indimenticabile.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti