Torino sarà capitale europea dello Sport nel 2015 e ospiterà i Campionati Italiani Assoluti dal 24 al 26 luglio

Di GIANCARLO COSTA ,

Torino Capitale Europea dello sport
Torino Capitale Europea dello sport

Torino 2015 capitale europea dello Sport scalda i motori e si presenta ufficialmente. Ieri alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo del capoluogo piemontese e in diretta su Raisport 1 la platea era quella delle grandi occasioni. Alla presenza del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Graziano Del Rio, del Sindaco di Torino Piero Fassino e del Presidente della Regione Sergio Chiamparino si è ritrovato sotto la Mole il gotha dello sport italiano guidato dal Presidente del CONI Giovanni Malagò e dal Presidente del Comitato Paralimpico Luca Pancalli. Presente anche il Presidente FIDAL Alfio Giomi affiancato dal consigliere nazionale Riccardo D’Elicio (che nel pomeriggio, in qualità di presidente del Cus Torino, ha inaugurato insieme a Malagò l’anno accademico sportivo torinese) e dal Presidente del Comitato Regionale Piemonte Maurizio Damilano. Presenti tanti i campioni azzurri compresa l'argento mondiale ed europeo di maratona Valeria Straneo affiancata da big come Valentina Vezzali, Stefano Mancinelli, Armin Zoeggler, Guido Gravina, Mauro Berruto (volley), insieme alle due squadre di calcio della città, Juventus e Torino, oggi rappresentate dai rispettivi presidenti Andrea Agnelli e Urbano Cairo.

Dopo i Giochi Olimpici Invernali del 2006, con il 2015 Torino si appresta a vivere un altro grande anno dedicato allo Sport a tutto tondo, non soltanto quello dei grandi eventi. Centrale sarà infatti la promozione dello sport, con eventi di piazza rivolti a tutti, così come la concezione dello sport come cultura (la musica, il cinema, l'arte contemporanea e l'ambiente, protagonisti tutti di eventi collaterali e mostre che si susseguiranno per tutto l’anno) e come strumento per il benessere fisico, con l’intento di aiutare a migliorare le politiche educative del benessere e dell'alimentazione. Lo Sport accomuna, educa, emoziona, libera, unisce, rispetta, abbraccia: sono solo alcuni degli slogan che campeggiano sui muri della città ma che ben rappresentano tutte le sfaccettature attraverso cui Torino intende vivere e far vivere lo sport.

Ma dicevamo degli eventi sportivi. L’atletica leggera non ha voluto mancare ad essere protagonista di Torino 2015, come il Presidente Giomi ha sempre sostenuto. E’ quindi nel capoluogo piemontese, che ha visto nascere la FIDAL sul finire dell’800 sotto il nome di Unione Pedestre Italiana, che si è scelto di far disputare i Campionati Italiani Assoluti, la manifestazione regina del panorama nazionale (24-26 luglio). Ma il programma di atletica per il 2015 non si ferma qui e prevede il Campionato Mondiale della 24 ore (11-12 aprile),  i Campionati Italiani Master di corsa campestre (8 marzo) e gli appuntamenti internazionali con  il 20° Meeting Città di Torino Memorial Primo Nebiolo (12 giugno) e la Turin Marathon. Sono poi ancora allo studio altri eventi promozionali tesi a coinvolgere la cittadinanza.

Fonte fidalpiemonte.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa