Tiziano Marchesi ed Elena Fabiani Campioni Italiani di 24 ore a Cesano Boscone

Di GIANCARLO COSTA ,

24h di Cesano Boscone (foto fidal)
24h di Cesano Boscone (foto fidal)

Nei Campionati Italiani di 24 ore di corsa, a Cesano Boscone (Milano), il tricolore assoluto va a Tiziano Marchesi (Fo’ di Pe) ed Elena Fabiani (Women Triathlon Italia). La rassegna nazionale della specialità, attraverso un anello da 1162 metri nel Parco Pertini della località lombarda, è partita alle undici di sabato 20 ottobre e si è chiusa un giorno dopo alla stessa ora. Il Trofeo Sri Chinmoy-Self Transcendence 24 organizzato dallo Sri Chinmoy Marathon Team applaude il successo di Tiziano Marchesi: l’atleta lodigiano, classe 1969, trionfa completando 244,248 km, prestazione che gli vale il titolo tricolore assoluto (il terzo in carriera dopo i successi del 2010 e 2012) e l’oro nella categoria Master A. Il 49enne alfiere del club bergamasco Fo’ di Pe, detentore della migliore prestazione italiana assoluta della 48 ore di corsa con 413,630 km e di un primato personale sulla 24 ore da 246,190 km, centra anche il limite nazionale SM45 completando quasi 8 km in più di quanto corso da Nicola Leonelli ad Albi (Francia) nel 2016 (236,270 km). Marchesi, nel 2017 secondo assoluto sempre a Cesano Boscone dopo essere arrivato sofferente per il distacco di un’unghia, precede di poco più di 18 km Nicolangelo D’Avanzo (Bisceglie Running), al traguardo dopo aver corso 225,854 km. La terza piazza di Enrico Bartolini (Toscana Atl. Empoli Nissan), classe 1963, oltre al titolo nazionale Master B vale anche la nuova MPI SM55 (la precedente era di 195,848 km siglata da Vincenzo Tarascio proprio a Cesano Boscone nel 2017). Anche il quarto classificato, Antonio Tallarita (Pod. Biasola) con 201,710 km supera il precedente primato italiano SM65. Cade anche la MPI SM60: con 187,207 km Giovanni Battista Torelli (Podistica Solidarietà), settimo assoluto, supera i 177,085 km siglati da Claudio Sterpin nel 2001.

In campo femminile Elena Fabiani (Women Triathlon Italia), 32esima nella gara individuale e sesta a squadre in azzurro all’ultimo Europeo a Timisoara (Romania), si laurea campionessa d’Italia con 189,533 km terminando sul traguardo di Cesano Boscone alle spalle della sola Milena Grabska-Grzegorczyk (216,282 km, solo Marchesi e D’Avanzo tra gli uomini fanno meglio dell’atleta polacca). Al secondo posto l’emergente 29enne Alessia La Serra (Gruppo San Pio X), al traguardo dopo 185,136 km, e terza un’altra azzurra, la pugliese Luisa Zecchino (Pianeta Sport) con 181,125 km, solo 428 metri in più di Valeria Empoli (Bergamo Stars Atletica), classe 1992, quarta con 180,697 chilometri. Fabiani e Zecchino si spartiscono anche i titoli italiani Master A e B.

CAMPIONATI ITALIANI MASTER 24 ORE DI CORSA

MASTER A maschile: 1. Tiziano Marchesi (Fo’ di Pe) 244,248 km; 2. Nicolangelo D’Avanzo (Bisceglie Running) 225,854 km; 3. Alberto Furlan (Atl. Biotekna Marcon) 179,322 km.
MASTER A femminile: 1. Elena Fabiani (Women Triathlon Italia) 189,533 km; 2. Maddalena Lanzilotti (Podistica Torino) 176,619 km; 3. Mirela Hilaj (Tapascione Running Team) 176,693 km.
MASTER B maschile: 1. Enrico Bartolini (Toscana Atl. Empoli Nissan) 213,081 km; 2. Antonio Tallarita (Pod. Biasola) 201,710 km; 3. Nicola D’Alessandro (Road Runners Club Milano) 191,187 km.
MASTER B femminile: 1. Luisa Zecchino (Pianeta Sport) 181,125 km; 2. Lorena Cavazza (Happy Runner Club) 128,965 km; 3. Adele Rasicci (Atl. Bondeno) 116,502 km.

Fonte FIDAL Lombardia

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti