The North Face UTMB: da ieri si corre la Petite Trotte à Léon, oggi Sur le traces des Ducs de Savoie, domani la Orsiere Champex Chamonix, venerdì la Courmayeur-Champex-Chamonix e l’Ultra Trail Mont Blanc.

Di GIANCARLO COSTA ,

Podio maschile UTMB 2013
Podio maschile UTMB 2013

Ci siamo, con la partenza di questa mattina della TDS (Sur le Traces des Ducs de Savoie) entra nel vivo la settimana della corsa trail attorno al Monte Bianco. Ideata e organizzata dai francesi, dalla famiglia Poletti, questa kermesse dal 2003 in poi ha preso forma ed è cresciuta fino ad essere il vero e proprio “evento” di riferimento della corsa in montagna/trail. Il palcoscenico è quello del Monte Bianco, forse quello più conosciuto al mondo, il coinvolgimento organizzativo di italiani e svizzeri, e la partecipazione di corridori che arrivano da 5 continenti, fornisce all'evento quel marchio internazionale che va oltre alla “grandeur” francese.

Il programma è iniziato lunedì, con la partenza de “PTL - La Petite Trotte à Léon” 290 chilometri per 22 mila metri di dislivello: un raid a squadre di 2 o 3 trailer senza classifica con tempo massimo di 138 ore. Questa mattina, mercoledì 27, è toccato a Courmayeur in Valle d'Aosta ospitare la partenza della “TDS - Sur le traces des Ducs de Savoie”, 119 chilometri per 7250 metri di dislivello con partenza alle 7 del mattino e tempo massimo di percorrenza di 33 ore. Da quest'anno è stata organizzata una nuova gara per il giovedì 28 agosto, la “OCC – Orsiere Champex Chamonix”, di 53 Km e 3300 metri di dislivello. Quindi venerdì 29 agosto è la volta da Courmayeur con partenza alle 9 della “CCC – Courmayeur Champex Chamonix”, 100 chilometri e 5950 metri di dislivello con 1900 trailer al via e tempo massimo di 26 ore. Quindi alle 17,30 da Chamonix partirà la gara regina “UTMB – Ultra Trail du MontBlanc”, il giro del Monte Bianco con 160 km e oltre 9000 metri di dislivello.

Una vera e propria festa e fiera del trail running e della corsa in natura, che ha il cuore a Chamonix non solo con i corridori, ma con tutti gli accompagnatori, gli addetti ai lavori, gli spettatori, per un totale stimato di oltre 20000 presenze. In un periodo difficile per il turismo, al quale il maltempo ha dato una mano a complicare le cose in questa estate 2014, anche Chamonix, la capitale mondiale dell'alpinismo, non snobba chi corre sui sentieri ma ormai ne è diventato il riferimento mondiale. Man mano che si disputeranno le gare, ci saranno vincitori, podi e finischer, ognuno con la sua storia fatta di passione, allenamento, fatica e gioia nell'affrontare un viaggio nel cuore delle Alpi, il viaggio dell'Ultra Trail du Mont Blanc.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti