The North Face Lavaredo Ultra Trail: il 27 giugno partirà da Cortina d’Ampezzo la prova del circuito internazionale Ultra-Trail World Tour

Di GIANCARLO COSTA ,

Partenza The North Face Lavaredo Ultra Trail 2013 (foto Selvatico)
Partenza The North Face Lavaredo Ultra Trail 2013 (foto Selvatico)

Il lavoro del Comitato Organizzatore è incessante, i contatti con gli atleti, la pianificazione degli eventi collaterali e la tracciatura dei due percorsi che toccheranno i luoghi più spettacolari delle Dolomiti, sono solo alcuni aspetti che vengono affrontati in questi giorni.

I volontari del CAI e del Soccorso Alpino di Cortina e Auronzo, affiancati da semplici amanti del loro territorio, stanno provvedendo in questi giorni a ripulire i sentieri di gara, dove erano presenti molti alberi caduti lo scorso inverno a causa delle abbondanti nevicate. Il lavoro dei volontari, preziosissimo nei giorni dell’evento, si rivela quindi fondamentale anche nel pre-gara.

La The North Face Lavaredo Ultra Trail è una competizione affascinante, con i suoi 119 km e 5.850 metri di dislivello positivo corsi lungo i sentieri più belli delle Dolomiti, a un’altitudine compresa tra i 1300 e i 2500 metri di quota. Un lungo viaggio a piedi che vedrà impegnati grandi campioni, capaci di tagliare il traguardo in 12 ore, e semplici appassionati che avranno 31 ore di tempo per arrivare a Cortina entro il tempo massimo stabilito.

Saranno in tutto 2000 gli atleti, che suddivisi equamente tra Lavaredo Ultra Trail e Cortina Trail, invaderanno pacificamente Cortina d’Ampezzo, in provincia di Belluno, per un lungo weekend, dal 26 al 29 giugno, dedicato al trail e all’incredibile mondo dell’outdoor che ruota attorno a questa avvincente disciplina sportiva.

Oltre ai 119 chilometri della gara più lunga, sabato mattina, sempre dal Corso Italia di Cortina d’Ampezzo partirà la Cortina Trail. Il Trail di 47 chilometri e 2650 metri di dislivello positivo è giunto alla sua terza edizione, e attraverserà le catene montuose che circondano la Regina delle Dolomiti: Tofane, Cinque Torri, Croda da Lago.

L’ottava edizione della The North Face Lavaredo Ultra Trail sarà valida come prova del circuito internazionale “Ultra-Trail World Tour”, che racchiude le 10 gare più prestigiose al mondo. I numeri prodotti da questo circuito parlano chiaro, avendo aumentato in modo considerevole il numero di atleti internazionali iscritti. Si è passati dal 33% del 2013 al 50% di quest’anno, con ben 56 nazioni rappresentate.

L’aspetto agonistico non è l’unico elemento che caratterizza la competizione supportata da The North Face® e da Jeep; grazie a queste due importanti aziende sono stati infatti inseriti nel programma tre interessanti momenti dedicati a tutti gli appassionati. Giovedì 26 giugno dalle ore 15.30 ci sarà la possibilità di testare (prenotazione obbligatoria) insieme agli atleti The North Face le calzature da trail running. Sempre giovedì ma alle ore 21 presso l’Alexander Girardi Hall di Cortina d’Ampezzo, il famoso alpinista Simone Moro racconterà la sua vita da esploratore.

L’ultimo appuntamento prima di entrare nel vivo delle competizioni è fissato per venerdì 27 giugno alle ore 9, con un trekking (prenotazione obbligatoria) in compagnia di Simone Moro.

Da giovedì pomeriggio sino a venerdì sera gli atleti, gli accompagnatori e tutti gli appassionati potranno visitare l’Area Expo all’interno dello Stadio del Ghiaccio di Cortina, con le più importanti aziende del settore e organizzazioni di gare.

Tornando alle gare, la The North Face Lavaredo Ultra Trail partirà venerdì sera alle 23, quando i mille trailers illumineranno il Corso Italia con le loro lampade frontali, mentre sabato mattina alle ore 8 ci sarà la partenza della Cortina Trail.

Fonte Areaphoto.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti