Terza edizione Vertikal Tovo: un successo dai 1000 ai duemila metri

Di GIANCARLO COSTA ,

Vertikal Tovo 2019 Podi e organizzatori (foto Alessandro Ceffa) (1)
Vertikal Tovo 2019 Podi e organizzatori (foto Alessandro Ceffa) (1)

La terza edizione del Vertikal Tovo è andata in scena domenica 6 ottobre; alle ore 9 gli atleti sono partiti dall'inizio della strada della Pissa e dopo trecento metri filanti si sono inerpicati nel ripido sentiero nella faggeta per poi uscire in località Giass Comune e continuare su pratoni e roccette fino alla cresta finale e gli ultimi metri su un muro con il gonfiabile griffato Mico a sancire la fine della fatica.
192 arrivati di cui 4 atleti amputati capitanati da Moreno Pesce a dare ancora più lustro alla competizione.

A livello maschile si impone il giovane neo campione italiano di corsa in montagna under23 Andrea Rostan in 35'37'' a una quarantina di secondi dal record.
Al secondo posto lo specialista valsusino Simone Eydallin in 37'13" e a completare il podio lo scialpinista cuneese Fabio Cavallo in 38'11''.
A seguire fino al decimo Nicholas Ribotto, i biellesi Massimiliano Barbero Piantino e Francesco Nicola, il sempre competitivo e campione Davide Milesi e i biellesi Giacomo Cerutti, Enzo Mersi e Gabriele Gazzetto.

In campo femminile seconda vittoria ma senza record di Chiara Giovando in 44'44''" davanti ad Elisa Arvat in 47'40" e Chiara Pino in 47'54". A completare la top five Silvia Bellotto e Chantal Vallet.

Dopo gara con ristoro al Rifugio Rosazza, pranzo nei ristoranti convenzionati e premiazione per tutti i partecipanti.

Fonte organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti