Terre di Siena Ultramarathon

Di GIANCARLO COSTA ,

Partenza Terre di Siena Ultramarathon (foto organizzazione)
Partenza Terre di Siena Ultramarathon (foto organizzazione)

Si è disputata la sesta edizione del Terre di Siena Ultramarathon. Si preannunciava una grande sfida sul percorso di 50 km tra il vincitore della scorsa edizione, David Colgan e Andrea Zambelli, vincitore dell’ultimo Passatore. Ad avere la meglio è stato infine il forte triatleta bolognese, salito sul gradino più alto del podio con un tempo record di 3h 17’ e 40”. Lo hanno seguito Andrea Zambelli della Polisportiva Scandianese in 3h 20’ 33” ed Enrico Rivi dell’Amorotto Asd in 3h 28’ 27”.

“Ho dovuto attaccare fin dall’inizio” - ha dichiarato il vincitore all’arrivo - “ma è stata dura mantenere questo ritmo anche per via del vento contrario. Mi sono goduto di più il paesaggio rispetto al 2018, quando abbiamo corso in mezzo alla tempesta di nevischio. Ero in formissima, meglio di così non poteva andare”.

La gara era partita alle 9 del mattino vedendo confluire dietro la linea dello start circa 1400 atleti distribuiti lungo i tre percorsi di 50, 32 e 18 km, partiti rispettivamente da San Gimignano, Colle val d’Elsa e Monteriggioni. Il lungo serpentone di podisti si è quindi diretto, dopo un impegnativo sali-scendi attraverso la via Francigena, verso Piazza del Campo, dove li attendeva un festante pubblico, poco impensierito dal freddo vento che soffiava fin dalle prime ore del mattino.
Federica Moroni del Golden Club Rimini International è stata la prima assoluta della distanza più lunga con un tempo finale di 3h 40’ 38”, seguita da Fabiola Giudici dell’Athletica Club Apicilia in 4h 19’ 07” e da Paola Adelaide Leardi in 4h 33’ 24”.

Grande la soddisfazione di Simone Pacciani, presidente del comitato Uisp di Siena: “I numeri di quest’edizione ci ripagano dell’impegno profuso durante tutto l’anno nell’organizzare la gara, tanto più che arrivano sempre più atleti da fuori regione. Un ringraziamento va a tutti i collaboratori della Uisp di Siena che sono ormai capaci di affrontare ogni emergenza, dalla neve al vento, e tutti i volontari, la Protezione Civile e l’assistenza sanitaria che ci hanno supportato nell’organizzazione della gara”.

Ordine d’arrivo 18 km maschile:

1. Alessandro Galizzi Atletica Isola d’Elba 1.09.03
2. Cosimo Debolini A.S.D. Il Gregge Ribelle 1.12.01
3. Federico Alvino S.S.D. S. Mens Sana In Corpore Sano 1.17.37

Ordine d’arrivo 18 km femminile:

1. Ilaria Baccala Urban Runners Sport 1.23.40
2. Cristina Gamberi A.s.d. Team Marathon Bike 1.24.21
3. Serena Tredici A.S.D. Runners Barberino 1.24.40

Ordine d’arrivo 32 km maschile:

1. Lorenzo Villa Atletica Mds PanariaGroup Asd 2.03.27
2. Nicola Fortuna Csi Virtus Isola d’Elba 2.06.38
3. Alberto Tacconi Asd Luivan Settignano 2.11.43

Ordine d’arrivo 32 km femminile:

1. Manuela D’Andrea Podisti Cordenons 2.29.05
2. Carlotta Masotti Pol. Porta Saragozza 2.32.19
3. Giusy Bari G.S. Pisa Road Runners Club 2.34.27

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti