Südtirol Ultra Skyrace

Di GIANCARLO COSTA ,

Sudtirol Ultra Skyrace (foto organizzazione)
Sudtirol Ultra Skyrace (foto organizzazione)

Per tre giorni gli 800 corridori di 35 nazioni iscritti alla Südtirol Ultra Skyrace 2018 sono stati al centro dell'interesse sportivo dell’Alto Adige. Domenica a mezzogiorno, l’evento sportivo che si svolge lungo l'alta via “Hufeisentour” nelle Alpi Sarentine si è concluso con la tradizionale premiazione a Bolzano. Sul percorso originale di 121 chilometri e 7554 metri di dislivello sono stati 127 gli atleti a tagliare il traguardo. Considerando i 199 al nastro di partenza, la cifra equivale a un 64 percento, per cui quest'anno ha completato la gara un 6 percento in più rispetto all'anno scorso.

Questo risultato è dovuto a due fattori: da un lato quest'anno ci sono stati leggeri temporali ma nessuna pioggia torrenziale come gli scorsi anni. Dall'altro, nell'ambiente del trail pare essersi sparsa la voce che la Südtirol Ultra Skyrace afferma a ragione di essere "l'esperienza più estrema dell'arco alpino", per cui anche la preparazione degli atleti è diventata estremamente accurata.

Chi taglia il traguardo della gara di corsa estrema in montagna lungo l'alta via “Hufeisentour” nelle Alpi Sarentine può dire di aver compiuto una grande impresa. Ad esempio, il francese Benjamin Violot, 32enne parigino, che è passato sotto l'arco finale, concludendo ufficialmente la Südtirol Ultra Skyrace, dopo ben 38 ore. Alexander Rabensteiner ha celebrato la sua quarta vittoria, registrando un tempo di 18h33’. Tra le donne, Anna Pedevilla di Marebbe ha polverizzato il record con 20h51’.

Südtirol Skyrace

Nella Südtirol Skyrace (69 km/3930 D+) si sono imposti il tedesco Johannes Klein (7:07.41) e la beniamina locale Regina Spiess (9:00.07) della Val Sarentino. Il traguardo è stato raggiunto da 137 atleti su 148, ossia da un ottimo 92,5 percento. Nella Südtirol Sky Marathon è andata ancora meglio: hanno tagliato il traguardo 217 concorrenti su 220, ossia un sensazionale 98,6 percento. Nella categoria maschile, la gara è stata vinta dal campione in carica Daniel Rohringer di Gosau (Austria) con 4:14.38 ore, mentre tra le donne ha dominato Edeltraud Thaler di Lana (5:20.31).

Südtirol Sky Trail

La Südtirol Sky Trail (27 km/1063 D+) si è rivelata un grande successo, in cui tutti i 135 concorrenti iscritti hanno raggiunto il traguardo. Il percorso più breve era stato introdotto quest'anno dal direttore del comitato organizzatore Josef Günther Mair e dalla sua squadra per consentire agli atleti di avvicinarsi allo sport del trail. Un esperimento decisamente riuscito. Sul gradino più alto del podio sono saliti Thomas Holzmann di San Genesio (2:14.22) e la francese Mathilde Vinet (2:42.38).

Fonte hkMedia

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti