Successo per i Sentieri Cervaschesi, con il dominio dei gemelli Dematteis

Di GIANCARLO COSTA ,

Podi maschile e femminile (foto organizzazione)
Podi maschile e femminile (foto organizzazione)

Grande successo per la 14ª edizione dei Sentieri cervaschesi con quasi 200 concorrenti al via che si sono misurati sui sentieri perfettamente puliti dal CAI di Cervasca e dalla Dragonero del Presidente Graziano Giordanengo, Società organizzatrice.

Pronostici confermati sia in campo maschile che femminile con i portacolori della Pod. Valle Varaita ad imporre la legge dei più forti.

In campo maschile parte subito forte Bernard che scollina con un po’ di vantaggio sul fratello Martin che in discesa passa in testa e nel finale aspetta il gemello per tagliare il traguardo insieme. Dietro di loro la lotta per il 3° posto si fa interessante col beniamino di casa Ezio Tallone (Dragonero) a prevalere in salita ma nella discesa Enrico Aimar (Roata Chiusani) lo raggiunge e nel finale lo stacca di 17”, più staccato Manuel Solavaggione (Val Varaita), Paolo Bert (Valle Infernotto, 1° M2), Giovanni Olocco (1° Promessa), Maxim Ioan (Val Varaita), Lorenzo Secco (GPA Mokafè), Davide Preve (Roata Chiusani), Enrico Chiapello (Caragliese), Graziano Giordanengo (Dragonero, 1° M3), Walter Sartor (Dragonero), Paolo Bruno Franco (Baudenasca TO) e Massimo “Macio” Dalmasso (Valle Grana) a completare i primi 15. Primo tra gli M4 risultava Marco Allemano del Val Varaita mentre tra gli M5 primeggiava Claudio Milan (Atl Susa) e tra gli Junior Giacomo Giolitti sempre del Val Varaita.

Appassionante la prova femminile con Francesca Di Nicola (Valle Grana) in testa dalle prime battute e che scollinava con circa 30” di vantaggio su Elena Bagnus (Val Varaita), poco dietro la compagna di squadra Laura Fornelli, la giovane albese Erika Testa (GPA Mokafè) e la cervaschese d’adozione Eufemia Magro del Dragonero). Nella discesa tecnica la Bagnus riesce a superare l’avversaria e tagliare il traguardo in 51’43” con 39” di vantaggio sulla Di Nicola e 1’ sulla Magro che nella discesa aveva superato la Fornelli (4ª) e la Testa (5ª). Seguivano Sabrina Galliano (Buschese), Martina Chialvo (Val Varaita), Romina Casetta (Ferrero), Antonella Giordanengo (Dragonero) e Antonella Taricco (Drago Nero). Dodicesima Giovanna Fassi del Villafalletto che risultava la 1ª F3.

Nelle prove sul percorso ridotto successo per Daniela Bruno Di Clarafond tra le over 70, Federica Perotto (Saluzzo tra le Junior F, e dei gemelli Giacomo e Marta Chesta del Valle Grana tra gli Allievi/e

Il Trofeo Comune di Cervasca veniva vinto dalla Pod. Valle Varaita davanti agli organizzatori della Dragonero, alla Pod Buschese e alla PAM Mondovì-Chiusa Pesio.

Numerosi gli Alpini presenti che hanno testato il percorso in vista delle Alpiniadi di giugno e il Trofeo Divisione Alpina cuneense è stato assegnato a Paolo Bert che ha preceduto Graziano Giordanengo e Paolo Bruno Franco. Tra gli aggregati 1° Diego Reghezza davanti ad Eufemia Magro. Premio speciale anche ad Ezio Tallone come 1° Avisino.

Un ringraziamento particolare va al Comune di Cervasca qui rappresentata dal Sindaco Aldo Serale, dal Vice Sindaco Germano Rabbia e dall’Assessore ai lavori Pubblici Enzo Garnerone, al CAI di Cervasca capitanati da Ilario Marro e Felice Galeasso, alla Protezione Civile e al Gruppo Alpini di Cervasca del Presidente Galleano e alla polizia Municipale.

Grazie anche agli sponsor Banca di Caraglio, Giubergia & Armando Impianti elettrici, Idrotermica Allegri, Jolly Gel, Ca.Ver e Pastifico Tallone, al Gruppo Giudici Gara e a tutti quelli che hanno collaborato per la perfetta riuscita della manifestazione.

Fonte Comitato organizzatore

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti