Stramilano: in 63000 di corsa a Milano, Catherine Bertone miglior italiana, vittorie keniane di Wangari e Nguriatukei

Di GIANCARLO COSTA ,

La folla della Stramilano (foto organizzazione)
La folla della Stramilano (foto organizzazione)

La Stramilano Half Marathon va veloce. La 41esima edizione della popolare mezza maratona del capoluogo lombardo è un trionfo del Kenya: sei atleti degli altipiani nei primi sei della gara maschile, quattro ragazze keniane nella top 4 femminile. L’edizione 2016 entra nella storia della manifestazione per la prestazione di James Wangari, vincitore tra gli uomini con un fenomenale 59'12”. Il crono fissato dal nuovo re della Stramilano all’arrivo in Arena batte lo storico primato della corsa, il 59'17” che nel 1998 valse a Paul Tergat il record mondiale sulla distanza. Il tempo finale pone Wangari anche al 25° posto nelle liste mondiali alltime dei 21,097 km. Sul podio con lui salgono Paul Mwangi secondo con 1h01'31” e Amos Kibiwot terzo con 1h01'56”. Il primo degli italiani è il bronzo europeo under 23 dei 10.000 metri Yassine Rachik (Cento Torri Pavia) che si piazza settimo in 1h03'56”. Dietro di lui, ottavo Ahmed El Mazoury (Fiamme Gialle) in 1h04:46, nono Marco Salami (Esercito) in 1h05:13.

Tra le donne successo di Rael Nguriatukei in 1h10'19”, in una gara femminile dove spicca l'ottima prova della valdostana Catherine Bertone dell'Atl. Sandro Calvesi, quinta in 1h14'18”, che nel 2015 ha conquistato il titolo italiano di maratona e il bronzo ai campionati mondiali di corsa in montagna lunghe distanze.

Numeri da record per Stramilano 2016. L'edizione numero 45 della corsa non competitiva più famosa d’Italia ha riunito quest’anno 63.000 appassionati fra uomini, donne, bambini, scolaresche, gruppi e atleti di ogni età e nazionalità che, con le loro t-shirt, hanno colorato di rosso le vie della città, celebrando sotto il sole l’arrivo imminente della primavera in una grande manifestazione all’insegna dello sport e della condivisione.

Fonte fidal.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti