Stramilano 2008: vince la città di Milano

Di WHIPLASH ,

milano
milano

Un colpo di cannone, il cielo rosso di palloncini, la voce di Gianni Morandi : Milano celebra sé stessa, all’indomani dell’assegnazione dell’Expo 2015, con la grande festa della Stramilano 2008. E’ un bel momento per la capitale lombarda, che riscopre improvvisamente l’orgoglio di ricoprire la leadership economica del Paese e trasforma l’usuale malessere con cui vive gli eventi podistici in una festa di tutta la città. “Questa è una festa di tutta la città, che la città offre al Paese: è un altro modo per far sentire che Milano è felice e orgogliosa di aver conquistato questo successo internazionale”.

Philemon Kipchumba Kisang ha vinto, per il secondo anno consecutivo, la gara maschile, la mezza maratona, con il tempo di 1 ora, 2 minuti e 14 secondi. Secondo l’ugandese Wilson Kipkeme Busienei e terzo il keniano John Korir. Maria Zeferina Caldaia, brasiliana, conquista invece l’alloro della competizione femminile. Consolante la prova di Rachid Berrai, di origini marocchine, ottavo in 1 ora, quattro minuti e 24 secondi, che appare completamente recuperato dai problemi fisici delle ultime annate.

Ma quando Kisang tagliava il traguardo, gran parte dei concorrenti amatori doveva ancora oltrepassare il tredicesimo chilometro a oltre sette dallo striscione del traguardo, tra fatica e sudore solo per una grande passione per la corsa. Intanto gli amatori correvano anche la gara di 12 chilometri, mentre i più giovani provavano le loro capacità e le loro ambizioni sul percorso mini di sei chilometri. Una grande festa di tutta la città e di tutti gli appassionati della corsa.

Tanta strada è stata ricoperta, e non solo con le scarpette ai piedi, dalla prima edizione del 14 marzo 1972, quando in notturna si corse la prima edizione al cospetto di circa quattromila partenti.

  •  

    None



Può interessarti