StraBricherasio in notturna coi Babbi Natale

Di GIANCARLO COSTA ,

Strabricherasio la notturna dei Babbi Natale (foto Alemanno)
Strabricherasio la notturna dei Babbi Natale (foto Alemanno)

Abbandonare il format consolidato della StraBricherasio in notturna imperniato sulla caratteristica location di piazza Santa Maria non ha pagato in termini organizzativi e deve far riflettere per ovviare, in futuro, a ciò che non ha funzionato secondo le attese. Il nuovo punto di ritrovo, il centro polivalente situato poco fuori il centro di Bricherasio, per una serie di fattori non ha offerto l'atteso plus organizzativo . L’interno, poi, risultava a volte eccessivamente affollato di persone con un susseguirsi di attività varie: percorso ludico motorio per bimbi, consegna pacchi gara , distribuzione del solito ricco ristoro come da tradizione e luogo per premiazioni.

E’ vero : la serata non proprio primaverile induceva a rifugiarsi al caldo nell’accogliente struttura però questo comportamento ha finito per creare un po di confusione incrinando il successo ad una manifestazione che nelle precedenti edizioni si era rivelata di ottimo livello. Inoltre alcuni problemi nelle prime partenze giovanili hanno fatto slittare di circa 20’ le altre partenze.

Al di là di queste doverose e forse severe osservazioni occorre comunque sottolineare il generale ed entusiastico impegno di tanti volontari sul tracciato delle gare, in imminenza dell’arrivo, di chi distribuiva in continuazione dell’ottimo ed apprezzato vin brulè vero antidoto alla rigida temperatura, di tanti babbi natale correnti o marcianti che creavano una vera atmosfera di festa.

Il punto forte di questa inimitabile manifestazione si è rivelato il disegno del nuovo tracciato della non competitiva che, attraversando tutto il paese illuminato in un’atmosfera pre-natalizia, si è rivelato suggestivo , più tecnico e meno costellato da dislivelli impegnativi finendo per essere apprezzato dai più.

La risposta in termini di appassionati podisti e marciatori è stata senz’altro buona ed ha migliorato i già considerevoli numeri dell’anno scorso : oltre 600 presenze così suddivise : 308 alla corsa, 158 adulti con 24 giovanili alla camminata fitwalking, 93 nelle corse promozionali giovanili e 25 alla cancamminiamo. Oramai il traguardo dei 1000 appare sempre più alla portata.

Anche la qualità degli atleti è stata di livello con presenze significative. Alla fine l’ha spuntata Ras Diego su Ferrato Gianluca ,entrambi dell’ Atletica Pinerolo, seguiti da Gemetto Maurizio (Atletica Saluzzo), Bert Paolo (Valle Infernotto) e Gilardi Gioacchino (Atletica Pinerolo).

In campo femminile si è imposta la signora Gemetto Verna Barbara (U.S Sanfront). A seguire , Picco Valentina, Chiri Cinzia, Plavan Marina (tutte Atl, Val Pellice) e Breusa Elena (Gsp 80 Pomaretto).

Oltre alla gara clou da apprezzare la partecipazione di tanti mini atleti che misurandosi su percorsi idonei alla loro preparazione hanno espresso tanta voglia di correre e partecipare.

Ente Promotore Aib e Protezione Civile di Bricherasio con la collaborazione dell'Avis, dell'Atletica Val Pellice e Podistica None

I primi delle Car. Giovanili

Es C Coraglia Edoardo -(Atl Pinerolo) Grande Allegra (Atl Val Pellice) Es B Gattino Gabriele (Chierese) Caffaratti Elisa (I.C. Caffaro) Es A Rossi Mattia (Atk Pinerolo) Gattino Giulia (Chierese) Ragazzi Allasia Gianluca (Pomaretto) Turino Martina (Atl Pont Donnas) Cadetti Bruno Giacomo (Atl Pinerolo) Bouchard Noemi (Atl Val Pellice)

Comunicato redatto da Piero Cristini autore dei libri Essere Corsa e Correre con la testa

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti