Storico risultato dell’aquila rosa Emanuela Brizio: 12 i titoli Italiani conquistati. In compagnia degli scudetti tricolori ci sono 5 titoli mondiali di skyrunning.

Di GIORGIO PESENTI ,

Manu Brizio in discesa all'Aosta Becca di Nona 2011
Manu Brizio in discesa all'Aosta Becca di Nona 2011

Di Giorgio Pesenti

La Skyrace Monte Cavallo di domenica scorsa era anche l’ultima prova del campionato Italiano individuale femminile di skyrunning. Il percorso era il medisimo della prova maschile, il tracciato era disegnato tra i comuni di Aviano Pordenone e Tambre Belluno. La nota località turistica di Piancavallo si trova ai piedi del suo omonimo gruppo montuoso. La skyrace presentava una lunghezza di 22 km per un dislivello positivo di 1650 mt. Lo start era posto a Roncyade a mt. 1270 s.l.m., il punto piu’ alto della skyrace è stato l’ascesa alla forcella Lastè a quota mt. 2040 s.l.m.. Questa finale di campionato Italiano vedeva la fine del duello podistico tra la titolata aquila rosa Valetudo Brizio Emanuela e la campionessa di scialpinismo la Valtellinese Rossi Raffaella, disfida iniziata con la gara di Sondalo, la 4 passi in casa nostra.

“Manu” Brizio ha effettuato le ultime prove disponibili per entrare in classifica finale di questo Italiano di skyrace perché l’aquila di Aurano è in corsa anche per il podio nel circuito mountain running International cup, gran prix delle naciones 2011 e per il mondiale ISF World Series 2011. Inoltre quest’anno ha già incamerato il titolo Italiano di skyrace per team nella Tre Laghi Tre Rifugi di Valbondione con la compagna Miravalle Raffaella e il titolo Italiano di skymarathon in prova unica nel sentiero 4 luglio da Aprica a Santicolo. Oggi qui sul monte Cavallo, per un considerevole tratto la skyrace è stata comandata da Senik Jennifer, poi nel finale ha dovuto arrendersi al gran finale della Cardone, la vincitrice Debora ha fermato i cronometri in 2h41’34”, 2^ Jennifer Senik 2h42’37”, 3^ la leggenda dello skyrunning Internazionale Brizio Emanuela 2h44’03”. Rossi Raffaella in giornata no si è fermata.

Nella skyrace maschile 28 e 29 i Valetudo Marco Busi e Luca Boffetti.

Domenica 18 settembre nella skymarathon delle Grigne super Manu Brizio è attesa per un posto sul podio nel campionato Mondiale World Series 2011 di skyrunning.

  • Sono nato a Brembilla, nel bergamasco, e ora vivo a Almenno San Salvatore. Dal 2004 sono presidente della Valetudo skyrunning e collaboro con il network OutdoorPassion dal 2011.



Può interessarti