Stelvio Virtual Run

Di GIANCARLO COSTA ,

Partenza Stelvio Marathon 2019 (foto Newspower)
Partenza Stelvio Marathon 2019 (foto Newspower)

L’unicità, l’originalità e il fascino del Passo dello Stelvio hanno spesso ispirato sportivi delle più disparate discipline. Ciclismo e sci raccontano di gesta eroiche, ma dal 2017 anche gli amanti del running hanno modo di confrontarsi sulla mitica serpentina di tornanti in occasione di un evento davvero mitico.
La Stelvio Marathon, organizzata dalla ASD Stelvio Marathon presieduta da Peter Pfeifer e coordinata da Jürgen Geiser, per il 2020 ha dovuto accusare uno stop, un po’ come tutti gli eventi sportivi, a causa del Coronavirus. Gli organizzatori altoatesini già da tempo hanno infatti annunciato l’annullamento della quarta edizione e lo spostamento al 19 giugno 2021, mantenendo il programma originale che prevede la Maratona di 42.195 km e 2.500 metri di dislivello, la Classic di 26 km e 2.400 m/dsl e la Short di 14 km e 1.180 m. di dislivello.

La Stelvio Marathon parte, da sempre, a Prato allo Stelvio e si conclude a Passo Stelvio, con il tracciato chiuso ovviamente al traffico per l’occasione. Il fatto di non poter gareggiare nel 2020 aveva lasciato l’amaro in bocca a tanti appassionati, ma la pandemia ha costretto all’inattività un po’ tutti gli sportivi.
La grande passione per la corsa che anima gli organizzatori ha fatto scoccare l’idea di una ‘Stelvio Virtual Run’ per il 2020, come sta succedendo con tante gare di ciclismo, professionistiche ed amatoriali. Lo spirito è diverso, ma l’obbiettivo è di abbracciare virtualmente i fan della corsa in attesa di poter reindossare il pettorale e competere lungo i suggestivi tornanti dello Stelvio, che regalano emozioni davvero uniche.

Così ecco l’iscrizione gratuita per la ‘Stelvio Virtual Run’ ed un regolamento tutto speciale. I runners potranno partecipare correndo in una qualsiasi località, scegliendo una delle tre distanze, quindi dovranno caricare sul portale del sito ufficiale www.stelviomarathon.it i propri dati ed il tempo di percorrenza con l’altimetria sostenuta. Lo si potrà fare dalle ore 6 di venerdì 12 giugno alle ore 13 di domenica 14 giugno (la data originaria dell’evento Stelvio Marathon era sabato 13), comunicando i risultati della propria performance ricavati tramite l’apposita app oppure l’orologio da fitness.
Gli organizzatori puntano alla correttezza e sportività dei partecipanti, affinché siano inseriti dati veritieri così da poterli elaborare e dar vita ad un classifica che appunto tenga conto di tempo impiegato e dislivello, con un tempo target interpolato.

Sul sito www.stelviomarathon.it è possibile verificare e scaricare il regolamento. I vincitori delle varie categorie riceveranno in premio l’iscrizione gratuita alla prossima edizione reale della gara 2021. Insomma, risultati e classifica a parte, l’iniziativa ‘virtuale’ mira a mantenere la fidelizzazione con i partecipanti delle scorse edizioni e creare nuovi proseliti.
La registrazione gratuita alla ‘Stelvio Virtual Run’ è un ulteriore stimolo. Rimane il fatto che – per chi lo desidera - è sempre possibile fare una bella sgambata sul percorso originale, beninteso seguendo le norme di contenimento del virus. Dal 3 giugno, se si concretizzerà la possibilità annunciata di spostamenti extraregionali, l’occasione di trascorrere una bella giornata di sport in Alto Adige, in particolare in Val Venosta, è davvero ghiotta.

Fonte Newspower

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti