Snownightrail a Pian del Frais (TO): in Valsusa vittorie di Daniele Fornoni e Marina Plavan nella 20 km, di Stefano Ruzza e Sara Di Vincenzo nella 8 km

Di GIANCARLO COSTA ,

Daniele Fornoni (foto KV San Sicario)
Daniele Fornoni (foto KV San Sicario)

Di Marina Plavan

Sabato 21 dicembre. Il 2013 è stato un anno in cui ho provato finalmente ad allungare le mie gare, ho saggiato la mia resistenza anche nelle gare a tappe, il 2013 era iniziato con le corse su neve e non poteva finire che con una splendida gara sempre su neve! L’occasione mi è stata offerta dagli amici Sergio Gallicet e Patrizia Roussel che hanno saputo organizzare una gara veramente “massacrante” e “tosta” in quel di Pian del Frais in Chiomonte, graziosa stazione sciistica della Valsusa in provincia di Torino; d’estate, queste vette ospitano le gare di corsa in montagna giovanili e i campionati italiani di corsa in montagna master.

Due le distanze del Snownightrail con partenza alle ore 18.00, una di 8 km e l’altra di 20 km , la 20 km fortunatamente si è rivelata poco più di 16 km e visto le condizioni del manto nevoso e le difficoltà del percorso è stato meglio cosi. Erano presenti tanti amanti delle gare trail e anche delle corse in montagna. La partenza e l’arrivo erano posizionati davanti all’Hotel Belvedere, dove al termine della gara, davanti ad un bel piatto di polenta e salsiccia, ci siamo scambiati gli auguri di Buone Feste.

Partenza in pieno centro del paese di Pian del Frais i primi passi di corsa sono avvenuti lungo una strada, dapprima molto corribile per circa un 400 metri, poi lasciata la carrozzabile il tracciato di gara è diventato sentiero e in un attimo siamo arrivati su una pista da sci di discesa assai insidiosa, per le numerose scivolate, molti i trailers finiti in difficoltà lungo questa prima salita di 300 metri di dislivello. Terminata la prima asperità siamo scesi lungo una bella pista battuta da affrontare in piena velocità, naturalmente le cadute erano inevitabili, ad un certo punto abbiamo attraversato una strada asfaltata per poi ripiombare di nuovo su una discesa che di battuto aveva poco, dopo il passaggio in un bel borgo e un ampio giro eccoci transitare al giro di boa della partenza, qui chiudevano la loro fatica i concorrenti della otto chilometri. Sinceramente la fatica era tanta e le mie condizioni fisiche non erano ottimali, nel mio intimo mi sono chiesta se non era il caso di fermarsi, ma ero iscritta alla gara lunga e volevo onorare questo trail, dunque mi sono imposta di pedalare fino all’arrivo della lunga!

Lasciato di nuovo il villaggio Pian del Frais eccoci nuovamente correre un bel giro, diverso dal precedente, dove, sia in salita che in discesa, si alternavano passaggi molto innevati dove le difficoltà’ del nostro gesto atletico si facevano sentire, i nostri muscoli e i tendini sono stati messi sotto torchio, neanche l’insorgenza dei crampi ci ha fatto fermare, e aiutati inaspettatamente dalla dea bendata ecco l’arco del traguardo posto a poco più di 16 km.

Questo trail è stata nuovamente l’occasione di poter gareggiare con le mie due ragazze, loro sulla corta ed io sulla lunga, un bel modo di chiudere le stagione agonistica insieme!

Buona la prima bianca: questa gara mi ha lasciato nel cuore delle belle emozioni e sensazioni, infatti quando corro di notte, in questi paesaggi “magici”, mi sembra di essere in un mondo fatato, irreale, con la mia luce frontale mi sembrava di vivere il mio podismo bianco in una bolla di luce, avevo la sensazione che intorno alla mia persona c’era un’atmosfera stregata e l’immaginazione correva ad una velocità supersonica, il paesaggio innevato e la luna facevano da sfondo a questa mia ultima immane fatica dell’anno 2013.

Dal punto di vista agonistico, vittorie sulla gara lunga di Fornoni Daniele e della sottoscritta Plavan Marina e nella gara corta di Sara di Vincenzo e Stefano Ruzza, sono stati premiati i prime/i tre assoluti dei due trail, inoltre sono stati elargiti molti premi a sorteggio, Valentina una delle mie due figlie, è tornata a casa con un week end in Liguria!

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti