Skyrace delle Dolomiti Friulane a Forni di Sopra (UD): vittoria e record per Silvia Rampazzo, al maschile primo Matteo Piller Hoffer.

Di GIORGIO PESENTI ,

Silvia Rampazzo vincitrice della Skyrace delle Dolomiti Friulane (foto Valetudo Skyrunning Rosa)
Silvia Rampazzo vincitrice della Skyrace delle Dolomiti Friulane (foto Valetudo Skyrunning Rosa)

Domenica 31 agosto per questa decima edizione della skyrace delle Dolomiti Friulane si sono presentati al via 630 corridori del cielo che hanno attraversato le zone più interessanti del parco naturale delle dolomiti Friulane. 20 i chilometri scarpinati, attraversate quattro valli e tre vette, 3400 metri il dislivello complessivo superato, il meteo ha fatto giudizio con una temperatura frescolina al punto giusto, insomma una clima ideale.

Vittoria e record rosa per la veneta Silvia Rampazzo accasata alla Valetudo skyrunning rosa che con il tempo di 2h22’50” ha stabilito il nuovo record femminile del percorso, precedentemente appartenuto a Lavinia Garibaldi, oggi seconda in 2h34’36” team Timaucleulis. Terzo posto per Martina Spangaro 2h41’05” società Lateis.

Nella skyrace maschile per la quinta volta è vincitore Matteo Piller Hoffer con il tempo di 2h02’51” del team Aldo Moro di Paluzza, secondo sempre del team Aldo Moro Nicolò Francescotto in 2h04’11”, bronzo per Sterni Walter 2h05’31” di Trieste. Per la Valetudo 28° Gasparini Tiziano e 84° Zullato Ivano.  

Di Giorgio Pesenti

  • Sono nato a Brembilla, nel bergamasco, e ora vivo a Almenno San Salvatore. Dal 2004 sono presidente della Valetudo skyrunning e collaboro con il network OutdoorPassion dal 2011.



Può interessarti