Si corre venerdì 19 luglio il Dolomyths Vertical Kilometer ad Alba di Canazei

Di GIANCARLO COSTA ,

Magnini e Maguet nel Vertical 2018 (foto pegasomedia)
Magnini e Maguet nel Vertical 2018 (foto pegasomedia)

Novità assoluta per il Dolomyths Vertical Kilometer della Val di Fassa, la competizione di sola ascesa con uno sviluppo di 2400 metri e un dislivello di 1015 metri da Alba di Canazei a Spiz di Crepa Neigra, in programma venerdì 19 luglio.
Il Comitato Organizzatore 24 ore prima dello start ha deciso di aumentare l’adrenalina per gli spettatori che seguono in quota la gara, prevedendo per i dieci concorrenti più quotati partenza individuale a cronometro con intervallo di 1 minuto e non più come in passato nella formula mass start. Non si vedranno sorpassi, ma i top runner dovranno dare il tutto per tutto dal primo all’ultimo metro. Solo dopo l’arrivo dell’ultimo concorrente si saprà dunque il vincitore dell’edizione 2019 nel lotto dei favoriti, che comprende il vermigliano Davide Magnini del team Salomon, quindi Patrick Facchini del Team La Sportiva, gli svizzeri Micha Steiner e Remì Bonnet, lo spagnolo Pablo Caillot, il francese Yohann Caillot, il marocchino Elhousine Elazzaoui, l’altoatesino Hannes Perkmann, il piemontese Simone Eydallin e il veneto Manuel De Col.

La sfida al femminile invece avrà partenza mass start per quanto riguarda il gruppo delle big composto dalla svizzera Victoria Kreuzer del Team Salomon, la finlandese del Team La Sportiva Susanna Saapunki, la plurivincitrice di gare di corsa in montagna Antonella Confortola, le due svizzere Judith Wyder e Alexandra Schmid, la tedesca Alexandra Hauser e le due azzurre Valentina Belotti del team La Sportiva e Giorgia Felicetti del Bogn da Nia. In totale oltre 240 iscritti.
Le partenze verranno lanciate a scaglioni, ad iniziare dalle 9 del mattino con gli junior, quindi a seguire blocchi di 20 concorrenti con lo start previsto ogni 4 minuti, fino alle 10.30 quando scatterà il countdown dei migliori, a caccia del record, realizzato nel 2016 dall’altoatesino Philip Götsch con 31’34”, quindi al femminile il tempo stabilito nel 2017 dalla francese Axelle Mollaret con 37’39”.
Sabato mattina alle ore 10.30 spazio ai più piccoli con la Dolomyths Run Mini Sky, riservata a bambini e ragazzi fino a 16 anni con partenza e arrivo a Canazei, quindi domenica mattina il grande evento, la ventiduesima edizione della storica sky, valida per il circuito Golden trail Worls Series, con oltre mille atleti in gara di livello tecnico assoluto.

Fonte Pegasomedia

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti