Si corre a Macugnaga sabato 27 luglio la Monterosa EST Himalayan Trail

Di GIANCARLO COSTA ,

MEHT (foto Walter Moroni)
MEHT (foto Walter Moroni)

Monterosa EST Himalayan Trail (MEHT) concede il bis e prenota la seconda edizione per sabato 27 luglio 2019 con diverse conferme, ma anche tante novità.
La gara organizzata da Sport PRO-MOTION A.S.D. si svolgerà di sabato per permettere a tutti di godere dell’intero fine settimana nel villaggio Walser di Macugnaga (Z’Makana) località piemontese a solo un’ora e mezza da Milano. In questa maniera sarà possibile riposare godendosi il paesaggio la domenica in tutta calma, e non essere costretti a partire subito dopo terminata la gara.

Si parlava di novità ed allora ecco le prime con le nuove distanze e qualche aggiustamento del percorso come il taglio del tratto Lago delle Locce e una miglioria al passo Mondelli così come suggerito dai partecipanti 2018 e anche dal campione Giulio Ornati, consulente tecnico dell’evento.

Location globale dell’evento sarà il Centro Sportivo di Macugnaga (Fraz. Pecetto) dove ci saranno tutte le partenze e gli arrivi oltre al MEHT Village con il ritiro pettorali e i vari PARTNER dell’evento. Confermata l’epica 60K (4500m D+), la nuova 38K (2900m D+), la 23K (1600m D+) e ancora la novità della 15K (1000m D+).
Inoltre la Relay 38K + 22K (2900 m + 1600 m D+).
Annotazione importante da fare è che le distanze da 60K, 38K e 23K assegnano punti ITRA e sono gare qualificanti per UTMB®.

Spazio ed applausi anche per i più piccoli e per le famiglie di Macugnaga con Walser Mini Trail 4km in programma domenica mattina alle ore 10:30.

Non finiscono qui le innovazioni per l’edizione 2019, fondamentale segnalare che la partenza della 60K non sarà più con il buio alle 4.00 del mattino ma bensì alle ore 6.00. Perché? Semplice! Alla partenza il sole dell’alba illuminerà il Monte Rosa e quale miglior momento per dare il via alla competizione? Saranno brividi ed emozioni, sarà il momento dove ognuno troverà energie e coraggio per affrontare un epico viaggio.

Ma perché EST Himalayan? La parete EST del Monte Rosa è la parete più alta delle Alpi e per geomorfologia l'unica di tipo himalayano presente in Europa. Misura 2.600 metri di dislivello per una larghezza complessiva di quasi 4 km e si trova nel territorio del comune di Macugnaga, alla fine della Valle Anzasca, in provincia del Verbano-Cusio-Ossola (Piemonte). Dal paese se ne può scorgere un'ampia sezione, particolarmente impressionante per la vastità delle dimensioni e la distanza ravvicinata. Assieme alla parete valsesiana del Monte Rosa costituisce il versante piemontese del gruppo, contrapposto a quello valdostano e a quello svizzero.

ISCRIZIONI APERTE – E’ possibile iscriversi online su www.MEHT.it con il prossimo cambio quota fissato al 30 Aprile. Al momento la 60K ha un costo pettorale di 55 euro, la 38K di 35 euro, la 23K di 25 euro, la 15K di euro 10 e la staffetta di euro 30,00 a persona.

Monterosa Est Himalayan Trail si correrà partendo da Macugnaga (VB) ai piedi dell’imponente parete Est del Monte Rosa, un posto unico in Europa scelto da SPORT PRO-MOTION A.S.D. per far vivere un'emozione indimenticabile.
Gli atleti potranno ammirare il salto di 2.600 metri, dal ghiacciaio del Belvedere fino alla Punta Dufour a 4.634 mslm, scegliendo cinque possibili percorsi:
15K (1000m D+): percorso “entry level” per chi ha meno esperienza, consente di godere della storia e della bellezza del paese Walser da tutte le angolazioni.
23K (1600m D+): percorso che passa sotto la EST del Monte Rosa, una vista emozionante vivendo l’esperienza di correre su sentieri di alta montagna.
38K (2900m D+): percorso tecnico, ideale per la preparazione ai trail internazionali, consente di godere dell'imponenza dei “4.000 svizzeri”.
60K (4500m D+): un lungo con dislivello positivo di 4.500 m, passaggio sulla Diga di Mattmark/Saas Almagell e scollinamento al Passo del Monte Moro. Un percorso molto tecnico dalle grandi emozioni ed ottimo come allenamento per i grandi Ultra Trail autunnali (Es: UTMB® / Tor de Geants®).
38K+22K (2900 m + 1600 m D+): la staffetta, scelta ideale per chi vuole assaporare appieno l’evento con una sfida di squadra, un lavoro di equipe che consente di cogliere il massimo dello spirito sportivo!

Fonte U.S. MEHT

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti