Sellaronda Trail: a Canazei si assegna il Salomon Trail Tour Italia

Di GIANCARLO COSTA ,

Sellaronda 2016 (foto Brunel Piazzi)
Sellaronda 2016 (foto Brunel Piazzi)

Partirà e si concluderà in quel di Canazei la settima edizione del Sellaronda Trail Running, classico appuntamento di fine estate di corsa in quota su distanza lunga che andrà in scena sabato 16 settembre. A seguito del principio di rotazione annuale fra la Val di Fassa e la Val Badia la competizione valida come sesta e ultima tappa del circuito Salomon Trail Tour Italia e come prova delle Italy Series, avrà dunque come luogo nevralgico il centro turistico della valle ladina trentina.
Il percorso di gara è identico a quello dello scorso anno, quando era stato leggermente ritoccato, con la variazione appunto dello start. Avrà uno sviluppo di 61 km e un dislivello positivo di 3378 metri, toccando i centri abitati di Selva Gardena, Corvara ed Arabba e i passi Sella, la salita sulla pista da sci Dantercepies, il Passo Campolongo, il Bec de Roces, quindi il Passo Pordoi, per scendere poi verso il traguardo di Canazei.

Una gara che si svolge in un contesto paesaggistico di assoluto fascino, attorno al gruppo dolomitico del Sella, che riesce sempre a chiamare un buon numero di appassionati. E a tal proposito il 31 agosto scade il termine per l’iscrizione a costo agevolato, fissato in 50 euro, quindi dal 1° settembre al 14 settembre l’iscrizione l’adesione aumenterà a 70 euro. Procedure che si possono effettuare collegandosi al sito www.sellarondatrailrunning.com.

Confermato inoltre l’orario di partenza, ovvero le 5.30 da piazza Marconi a Canazei, mentre il tempo d’arrivo del primo concorrente è previsto circa dopo 6 ore di gara, 12 ore invece il tempo massimo fissato per concludere la competizione.

Considerando che verranno assegnati i titoli del circuito Salomon Trail Tour Italia saranno in gara tutti i protagonisti dell’edizione 2017 della challenge nazionale. Prima dell’atto conclusivo domina la classifica maschile il bergamasco Luca Carrara, davanti al torinese Giorgio Pulcini e al trentino della Val di Cembra Mirco Ferrazza. In campo femminile c’è grande incertezza visto che solo 30 punti separano la leader biellese Sara Lavino Zoa e la trevigiana di Valdobbiadene Cristiana Follador, mentre in terza piazza si trova la friulana Angela De Poi.
Non mancheranno poi alcuni specialisti delle gare lunghe, come è accaduto nelle precedenti edizioni dove a vincere furono l’altoatesino Georg Piazza (2014 e 2016), Fulvio Dapit (2012 e 2013), Christian Insam nel 2011 e Filippo Beccari nel 2015. Al femminile invece sempre vincitrici diverse: nell’ordine Nadia Scola, Waltraud Berger, Silvia Serafini, Mira Rai e Anna Pedevilla.
Fra le conferme anche quella relativa al premio speciale “Sprint Felix”, che verrà assegnato al primo maschio e prima femmina che transiteranno al traguardo volante nei pressi di Cesa Helene a Selva Gardena, posto dopo 16.10 km di gara.

Anche quest'anno l'International Trail Running Association ha riconosciuto al Sellaronda Trail Running il valore di 4 punti, utilizzabili dai concorrenti per iscriversi ad altre gare di prestigio, quali ad esempio l'Ultra Trail Mont Blanc e la Lavaredo Ultra Trail.

Fonte pegasomedia

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti