Segredont skyrace: Dragomir e Bianchi sono i camosci della Val Vertova

Di GIORGIO PESENTI ,

La vincitrice Denisa Dragomir (foto Valetudo)
La vincitrice Denisa Dragomir (foto Valetudo)

In una giornata dal carattere estivo trecentotrenta iscritti hanno dato vita alla sesta edizione della skyrace del Segredont. La società organizzatrice Gav Vertova per rendere più interessante il percorso ha invertito il senso di marcia degli atleti delle cinque edizioni precedenti; inoltre per i forti temporali che hanno preceduto questa sesta edizione il tracciato è stato ulteriormente deviato per scongiurare i problemi nel passaggio dei guadi del torrente in val Vertova. Lo start delle ore 9 è stato rispettato con precisione e dai primi passi di corsa si sono notate subito le capacità atletiche dei due vincitori del Segredont, nella sky rosa la campionessa internazionale Valetudo Dragomir Denisa ha fatto subito un vuoto incolmabile. Nella corsa maschile Filippo Bianchi ha mantenuto sempre un discreto vantaggio sugli immediati inseguitori e a nulla è servito il veemente inseguimento del campione Bonfanti Fabio, sempre a tutta nelle vertiginose discese del Segredont.
Nel finale di gara anche il campione Michele Semperboni, per problemi di crampi ha dovuto mollare la presa sulla medaglia di bronzo a favore dello scatenato discesista made Valetudo Belinghieri Clemente. Nei primi chilometri di questa skyrace l’aquila Valetudo Poli Paolo ha provato a stare incollato alla scia di Bianchi ma poi il virus intestinale che ha colpito Paolo nella nottata della vigilia della gara ha avuto la meglio e il giovane Poli ha dovuto rallentare sensibilmente l’andatura finendo fuori dalla classifica dei top 10.

Per il podio rosa, prima Denisa Dragomir Valetudo skyrunning Italia Racer in 2h47’47”, argento per Maria Eugenia Rossi Fò di Pe in 3h08’23” e bronzo per la campionessa bergamasca Cinzia Bertasa team Bergamo Stars 3h08’36”. Podio maschile oro per Bianchi Filippo team Montura in 2h20’10”, secondo Bonfanti Fabio Runners Bergamo 2h21’03” e bronzo per Belinghieri Clemente Valetudo skyrunning Italia Racer 2h26’26”.

Nella classifica per società la Valetudo si è classificata al secondo posto i leader team sono stati i Runners Bergamo. Seguono in classifica i Valetudo: 10° Longhi Matteo, 11° Poli Paolo, 44° Grossi Paolo, 53° Negri Paolo, 62° Costantin Paolo, 65° Rossini Paolo, 87° Quarti Marco, 106° Perico Matteo, 249° Grossi Antonio, 272° Manzoni Rino, 20^ Pagani Monica, 30^ Pinessi Paola.

Per classifiche complete: http://skysegredont.altervista.org/download/6aClassificheSecredont.pdf

Di Giorgio Pesenti

  • Sono nato a Brembilla, nel bergamasco, e ora vivo a Almenno San Salvatore. Dal 2004 sono presidente della Valetudo skyrunning e collaboro con il network OutdoorPassion dal 2011.



Può interessarti