Salvatore Franzese e Laura Ricci vincono la 1ª tappa del Giro Podistico delle Isole Eolie

Di MARCO CESTE ,

Franzese all'arrivo
Franzese all'arrivo

Pronti via e subito emozioni e sorprese alla tredicesima edizione del “Giro Podistico delle Isole Eolie”. La tappa di apertura a Vulcano è stata vinta dal 22enne Salvatore Franzese (Atletica R.C.M. Casinalbo) e dall’emiliana Laura Ricci della Corradini Rubiera. 
Gli oltre 100 partecipanti della manifestazione internazionale Fidal che si concluderà sabato, organizzata dalla Polisportiva Europa Messina, si sono confrontati su un impegnativo circuito di 7,3 km caratterizzato dal periplo di Vulcanello, della lunghezza di 2000 metri e da completare tre volte. I podisti hanno corso immersi in una suggestiva cornice paesaggistica, faticando sia per l’alternanza di salite (con pendenze tra il 6% e 8%) e discese ripide e tecnicamente insidiose che per il caldo umido di una giornata estiva tipicamente eoliana. 
Per quanto riguarda l’aspetto prettamente agonistico, Franzese è stato il primo a tagliare il traguardo, posto nei pressi delle Sorgenti Termali, dopo 26’01”. Alle sue spalle, distanziato di soli 5”, è giunto l’australiano Tony Russo. Terzo si è piazzato Valerio Dotto della Pam Mondovì, che ha fatto bloccare il crono dopo 26’20”. A seguire: Luca Bessone (Pam Mondovì), Luigi Guidetti (Corradini Rubiera) ed Emanuele D’Angiò (Sport Team Roma). Settima assoluta e migliore delle donne la Ricci, protagonista, fin dall’avvio, di una brillante prestazione, confermata dall’ottimo crono di 28’42”. Piazza d’onore per la laziale Ilaria Fantigrossi (Running Club Futura Roma) in 30’19”, mentre sul gradino più basso del podio è salita Valentina Gualandi della Gabbi Bologna. 
“E’ stata proprio una bella gara – ci dice il giovane Franzese – abbastanza impegnativa e muscolare, ma nel contempo divertente. Più che salite ho patito un po’ il caldo e l’umidità, anche perché non sono abituato a queste temperature. Mi sembrava, in alcuni tratti, quasi di non riuscire a respirare”. Qual è stato l’andamento della tappa? “All’inizio ha allungato Russo, poi sono riuscito a raggiungerlo e a staccarlo in discesa, quel tanto che è bastato per vincere”. Grande entusiasmo della Ricci soprattutto per essere finalmente tornata alle Eolie: “Per me è un sogno che si avversa ritrovarmi in queste fantastiche Isole dopo 9 anni dalla mia ultima partecipazione. Sentivo caldo in gara, ma la felicità di poter di nuovo correre qui ha reso tutto piacevole. Sei al top della forma? “Diciamo che sto bene e rispetto ai passati Giri sono più allenata ad affrontare i saliscendi”. Domani, infine, trasferimento a Lipari per l’Acquacalda-Canneto (6,5 km); una competizione in linea che prevede il passaggio alle cave di pomice ed una discesa in picchiata verso il lungomare di Canneto.

Ufficio Stampa Giro Podistico delle Isole Eolie



Può interessarti