Sabato e domenica si corrono a Lanzada i Campionati Italiani di corsa in montagna

Di GIANCARLO COSTA ,

Xavier Chevrier Campione Italiano di corsa in montagna 2015
Xavier Chevrier Campione Italiano di corsa in montagna 2015

Gli straordinari paesaggi della Valmalenco, ai piedi di Disgrazia e Bernina, un percorso tecnico definito da chi l’ha già testato uno dei migliori delle ultime edizioni, la presenza dei più forti runner italiani promettono un’edizione memorabile dei Campionati italiani di corsa in montagna. Alla chiusura delle iscrizioni di ieri a mezzanotte, fugati gli ultimi dubbi, la rassegna tricolore, in programma sabato 4 e domenica 5 giugno a Lanzada, in Valtellina, si annuncia come un grande spettacolo per il quale sono attesi oltre un migliaio di persone fra atleti, tecnici e appassionati.

Con il sole o con la pioggia poco importa perché chi gareggia in questa specialità è abituato a vincere anche contro il meteo. I fratelli Bernard e Martin Dematteis, Alex Baldaccini, Xavier Chevrier, Cesare Maestri, Nicola Pedergnana, Luca Cagnati, Francesco Puppi, Alessandro Rambaldini, Marco De Gasperi e Emanuele Manzi, che mettono insieme un numero impressionante di titoli e di medaglie europee e mondiali, saranno al via domenica nella gara assoluta che partirà alle ore 11. Percorreranno per tre volte il giro identificato dal colore verde, con partenza e arrivo in via San Giovanni, nel centro di Lanzada, per complessivi 11,5 chilometri e un dislivello di 870 metri con quota massima a 1170. Una gara che non vale solo il titolo italiano o tempi da record ma che, come per l’assoluta femminile, sarà decisiva per le convocazioni azzurre del responsabile della corsa in montagna della Fidal Paolo Germanetto in vista dei Campionati europei di Arco di Trento del 2 luglio.

Tra le donne, che partiranno alle 10.15 di domenica, correndo per due volte il giro rosso, 7,2 chilometri e un dislivello di 450 metri, saranno al via le migliori: Alice Gaggi, Elisa Desco, Valentina Belotti, Samantha Galassi, Ivana Iozzia, Antonella Confortola e Emmie Collinge. Dovranno vedersela con due possibili outsider come Ilaria Dal Magro e Arianna Oregioni. La prima prova dei campionati italiani individuali e di società, salita e discesa, sarà valida anche come circuito Mountain and Trail Running Grand Prix 2016.

Questi nomi garantiscono spettacolo nell’assoluta ma non saranno da meno le categorie giovanili: nel pomeriggio di sabato 4 giugno, con inizio alle ore 14, partiranno prima gli esordienti nella corsa individuale, quindi ragazzi, cadetti e allievi, maschile e femminile, per i titoli a staffetta. Domenica 5 alle 9 junior femminile e alle 9.30 junior maschile. Tutti gli atleti gareggeranno lungo il percorso adattato, nella lunghezza e nelle difficoltà, alle diverse categorie. Allievi e allieve si giocano anche la possibilità di essere convocati per l’International Youth Cup di corsa in montagna che si svolgerà a Janske Lazne, nella Repubblica Ceca, il 26 giugno.

La grande attesa suscitata da questa edizione valtellinese dei Campionati italiani di corsa in montagna sta per finire: a due giorni dalle gare la Sportiva Lanzada, guidata dal presidente Fabiano Nana, con la quale collaborano oltre cento volontari sta terminando l’allestimento delle aree che ospiteranno la kermesse. La Valmalenco e la Valtellina attendono gli appassionati provenienti da tutta Italia: oltre alla bellezza delle loro montagne garantiranno pranzi a base di prodotti tipici e una calorosa accoglienza. Il programma della due giorni è intenso: sabato 4, al termine delle gare giovanili, alle 18.30 si svolgeranno la presentazione dei big della categoria assoluta con la consegna dei pettorali e, di seguito, le premiazioni di esordienti, ragazzi, cadetti e allievi anticipate dalla sfilata della banda della Valmalenco. Domenica, al termine delle gare assolute, alle 12.30, il pranzo e, alle 14.30, le premiazioni che si svolgeranno nella sala Maria Ausiliatrice dell’Oratorio di Lanzada.

Fonte Sportiva Lanzada

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti