Runfest: allo Stadio dei Marmi di Roma la festa dell’atletica e del running per tutti fino al 4 giugno al Parco del Foro Italico.

Di GIANCARLO COSTA ,

Xavier Chevrier al Runfest di Roma
Xavier Chevrier al Runfest di Roma

In tantissimi allo Stadio dei Marmi di Roma per l’inizio di Runfest, la festa dell’atletica e del running per tutti. A due giorni dal Golden Gala Pietro Mennea (giovedì 4 giugno allo Stadio Olimpico di Roma) il Parco del Foro Italico è stato colorato da migliaia di persone di tutte le età, giovani, runner, bambini, famiglie, semplici curiosi. Tutti accorsi per approfittare degli stand di Runfest, incontrare i grandi campioni, mettersi alla prova con corse e passeggiate per ogni passo, partecipare ai seminari o, semplicemente, per stare insieme. Fra uno sprint con l’azzurra dei 200 Gloria Hooper, o una chiacchierata con il bronzo olimpico del triplo Fabrizio Donato venuto con tutta la famiglia (ampi gli spazi dedicati ai più piccoli) il pomeriggio è stato una vera festa della corsa.

Gli stand RunCard hanno ospitato anche la presentazione del primo FIDAL Mountain and Trail Running Grand Prix, il nuovo progetto federale dedicato al mondo della corsa in ambiente naturale. Un viaggio in sette tappe che, attraverso i Campionati Federali della corsa in montagna e del trailrunning, toccherà scenari di rara bellezza, dalle Dolomiti della Valle Gardena al mare di Portofino. Al lancio dell'iniziativa erano presenti il presidente Alfio Giomi e il Segretario Generale Fabio Pagliara, insieme al vicedirettore di Sky Sport, Lorenzo Dallari, che ha illustrato i risvolti mediatici del progetto. Le sette tappe del Grand Prix faranno infatti parte di un più ampio racconto legato anche ai raduni federali e alle iniziative di RunCard e che vedrà SkySport nel ruolo di media partner dell'iniziativa. Al termine della presentazione il via ad una sperimentale prima edizione di Roma Urban Trail, svoltosi sulle adiacenti colline di Monte Mario, con l'azzurro della corsa in montagna Xavier Chevrier, nel ruolo di testimonial, a fare da guida ai tanti che hanno voluto mettersi alla prova sui sentieri di una Roma affascinante e sconosciuta ai più. Un'iniziativa che ha riscosso grande successo, con diversi gruppi di runner alla partenza. Numerosi anche gli appassionati di Fit-Walking, la camminata con i bastoncini, e quelli di yoga guidati da YogaXrunners, che insegnava gli esercizi più adatti da fare prima e dopo la corsa.

I più colorati e divertenti però, sono stati gli spazi dedicati ai più giovani. Il mini-salto in alto - con la supervisione dell'argento dei mondiali allievi Erika Furlani - i percorsi di abilità, i laboratori ActionAid contro i pregiudizi e le discrimanzioni di genere, le pareti da dipingere, i gonfiabili, lo IAAF Kids Athletics con tutte le specialità dell'atletica leggera proposte in forma di gioco.

A riscuotere maggiore successo è stata però la Speed Track, la corsa su una pista di 30 metri dotata di sensori, su cui i piccoli sprinter - ma anche i fratelli maggiori e i genitori o in nonni - vedevano indicata la propria velocità in chilometri orari. Ma c'era anche il Planetario, una speciale cupola da ammirare guidati da un astronomo. 

Per gli addetti ai lavori era stato organizzato da FIDAL Lazio invece un altro appuntamento molto partecipato, quello dedicato alla corsa su strada e a Run Card viste dagli addetti ai lavori. All'interno del Village è stato l'occasione per una discussione approfondita fra i protagonisti del 'dietro le quinte' del settore - organizzatori, giudici, EPS, società - che si sono confrontati anche su idee nuove e proposte di cambiamento degli attuali regolamenti. Sempre all'interno del Village, ecco anche la mostra fotografica dedicata da Sport Senza Frontiere alla storia del Golden Gala, con foto tratte dall'archivio FIDAL.

Mercoledì e giovedì si replica, a partire dalla 5.30 di mattina quando 1800 podisti (quelli che sono riusciti ad accaparrarsi uno degli ambitissimi pettorali) correranno l’Albarace, la corsa all'alba con arrivo sotto lo stadio Olimpico, a poche ore dal ritorno in scena del Golden Gala Pietro Mennea. 

TV - Il Golden Gala Pietro Mennea sarà trasmesso in diretta dalle 20 alle 21 su RaiSport 1 e dalle 21 alle 22:30 su Rai 3.

Fonte fidal.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa