La Roma-Ostia 2013 non si correrà il 24 febbraio. Probabile slittamento al 3 marzo

Di MARCO CESTE ,

Come tutti ormai sapete, il giorno programmato per la 39a edizione della RomaOstia, il 24 Febbraio 2013, è stato scelto per lo svolgimento delle elezioni per il rinnovo del Parlamento della Repubblica Italiana ed inoltre per il rinnovo della Presidenza e del Consiglio della Regione Lazio.

In considerazione dello svolgimento di tali eventi, sono state effettuate dal Comitato Organizzatore della RomaOstia, le necessarie verifiche presso le competenti Autorità amministrative, le quali hanno indicato l’obiettiva impossibilità di far effettuare la Roma Ostia nella data programmata, ciò sia per evidenti problemi di ordine pubblico ed amministrativo, nonché per l’impossibilità di destinare i servizi amministrativi, in primis quello espletato dai vigili urbani, alla gestione della gara.

Alla luce di tutto ciò, il Comitato Organizzatore della RomaOstia, si è trovato nella necessità di dover procedere allo spostamento della data di effettuazione della gara, orientandosi per la domenica successiva, il 3 Marzo 2013.

Tale data potrà essere ovviamente confermata soltanto dopo che gli organi federali ed amministrativi competenti avranno rilasciato ufficialmente il loro benestare.

Per tutti coloro ad oggi iscritti che non potessero partecipare alla manifestazione nella nuova data, pur trattandosi di “causa di forza maggiore”, nello spirito di trasparenza e collaborazione che da sempre contraddistingue i rapporti fra i partecipanti alla nostra gara e l’organizzazione, sarà possibile:

Trasferire l’iscrizione al 2014, senza alcun onere aggiuntivo a carico;

Richiedere il rimborso della quota di iscrizione.

Tali facoltà verranno garantite, previa comunicazione da inviare all’indirizzo di posta elettronica info@romaostia.it oppure tramite fax al numero 06 57136147, entro e non oltre il termine del 31 Gennaio 2013.

L’assenza di una comunicazione specifica entro tale termine (31 Gennaio 2013), da effettuarsi sempre secondo le modalità appena esposte, verrà considerata come manifestazione tacita di accettazione da parte dell’atleta della nuova data prevista per la manifestazione.

Per quanto le cause siano da riferirsi ad eventi di carattere straordinario e quindi assolutamente indipendenti dalla nostra volontà, desideriamo in ogni caso esprimere il nostro più vivo rammarico per il disagio che graverà su coloro che avevano provveduto ad organizzarsi per tempo, nella speranza che la nostra tempestiva comunicazione, unitamente alle alternative proposte ed al margine di tempo cospicuo possano in qualche modo agevolare l’individuazione di una soluzione comunque soddisfacente.

Ufficio Stampa Roma Ostia