Riparte da Hong Kong la stagione internazionale dello skyrunning

Di GIANCARLO COSTA ,

SKYRUNNING CONTINENTAL LOGO ASIA
SKYRUNNING CONTINENTAL LOGO ASIA

Tra meno di una settimana, ripartirà ufficialmente il circuito internazionale dello skyrunning. Il programma del  prossimo fine settimana, infatti, prevede in Cina (Hong Kong) le due prove degli Skyrunning Asia Championships; la Sai Kung 28 km (1.954 m D+) e 50 km (2.781 m D+).

In virtù del nuovo regolamento internazionale (nuova formula 3 World Series +1 Continental Championship), le due prove asiatiche, al pari di quelle degli altri quattro Continental Championships (Europa, Oceania, Africa e Nord America), saranno valide per i punteggi delle Skyrunner® World Series 2015 nelle rispettive specialità (SKY e ULTRA).

Mentre gli skyrunner asiatici gareggeranno principalmente per i titoli continentali, per gli atleti provenienti da altri continenti, oltre alla possibile gloria di giornata, si presenta quindi la concreta possibilità di di incominciare a lasciare il segno anche nelle World Series. Tra quest’ultimi, saranno presenti alcuni degli atleti italiani più rappresentativi della disciplina.

A partire da Marco De Gasperi (3° Ranking ISF - SKY) ed Elisa Desco (6° Ranking ISF SKY e campionessa del Mondo in carica - SKY), entrambi impegnati nella 28 km. Già reduci da un ottimo inizio di stagione con diverse vittorie in Italia e in Europa, per loro si spalancano quindi ufficialmente le porte di una nuova stagione internazionale. E l’augurio di tutti i tifosi italiani è che si tratti dell’ennesima stagione di grandi risultati.

Sembre in ambito italiano, saranno anche al via Stephanie Jimenez (19° Ranking ISF - SKY), anch’essa impegnata nella 28 km, mentre nella 50 km saranno presenti Alessandra Carlini (14° Ranking ISF - ULTRA), già seconda lo scorso anno e Fulvio Dapit (30° Ranking ISF - ULTRA).

Oltre agli atleti italiani, ecco i principali pretendenti a un piazzamenti di prestigio:

28 km - uomini: Tom Owens (GBR), Martin Gaffuri (FRA), Dai Matsumoto (JPN), Darren Benson (AUS),

28 km - donne: Kanako Hasegaw (JPN)

50 km - uomini: Yan Long Fei (CHN), Vlad Ixel (AUS), Blake Hose (AUS), Luke Nelson (USA), Samir Tamang (NEP), David Byrne, Martin Gaffuri (FRA)

50 Km - donne: Kasie Enman (USA), Wyan Chow Pui Yan (CHN), Dong Li (CHN), Mira Rai (NEP), Lucy Bartholomew (AUS)

Dopo le due gare asiatiche, sarà lpoi a volta dell’Oceania Continental Championship con due gare in programma il 14 aprile in Australia; la Buffalo Stampede Ultra SkyMarathon® - 75 km e la Buffalo Stampede SkyMarathon® - 41 km

Fonte FSA

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti