Rinviata al 17 ottobre per l’emergenza coronavirus il Campionato mondiale di mezza maratona in programma a Gdynia in Polonia

Di GIANCARLO COSTA ,

Maratona mondiale di Doha (foto fidal)
Maratona mondiale di Doha (foto fidal)

L’emergenza globale per la diffusione del coronavirus ferma anche i Campionati Mondiali di mezza maratona a Gdynia in Polonia. La World Athletics ha comunicato il rinvio della rassegna iridata dei 21,097 km che era in programma domenica 29 marzo. La nuova data individuata dal massimo organo dell’atletica mondiale insieme al comitato organizzatore è quella del 17 ottobre 2020. “L’attuale situazione internazionale avrebbe gravemente compromesso l’evento - spiega World Athletics - poiché molti Paesi stanno limitando i viaggi internazionali, invocando quarantene e consigliando ai cittadini e agli organizzatori di evitare raduni di massa”. Insieme alla mezza maratona iridata, per la quale erano stati convocati 10 atleti azzurri, a Gdynia si sarebbe dovuta correre anche una “mass race” con oltre 25mila iscritti.

Fonte fidal

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti