Al progetto sulla disabilità del Monte Rosa Walser Ultra Trail il premio del concorso nazionale Persona e Comunità

Di GIANCARLO COSTA ,

Partenza Monte Rosa Walser Ultra Trail 2014 (foto Marco Spataro)
Partenza Monte Rosa Walser Ultra Trail 2014 (foto Marco Spataro)

Terza edizione per il MonteRosaWalser UltraTrail, l’evento per gli appassionati di skyrunning organizzato dall’Associazione Forte di Bard nell’alta Valle del Lys, nei territori dei Comuni di Gressoney-Saint-Jean e Gressoney-La-Trinité, in Valle d’Aosta. La gara, in programma sabato 1° agosto 2015, entra quest’anno a far parte del circuito Tour Trail Valle d’Aosta.

Le iscrizioni online saranno aperte da mercoledì 25 febbraio, sul sito ufficiale dell’evento www.monterosawalserultratrail.com.

La formula prevede due gare su due tracciati rispettivamente di 50 km di sviluppo con 4000 metri di dislivello positivo e 20 km di sviluppo con 1000 metri di dislivello positivo. A queste si affiancheranno un EcoTrail non competitivo lungo il tracciato del Trail e, dopo la sperimentazione dello scorso anno, un percorso di 5 km pensato e costruito per consentire la partecipazione al Trail alle persone con disabilità grazie al coinvolgimento del Consorzio Gressoney Monterosa e delle Associazioni Girotondo, Insieme, Aspert e Special Olympics Valle d’Aosta.

L’attenzione rivolta alla disabilità ha consentito al MonteRosaWalser UltraTrail di ottenere una menzione speciale nell’ambito del secondo Premio Persona e Comunità che valorizza ogni anno, i migliori progetti finalizzati allo sviluppo, al benessere ed alla cura della persona promossi dalle Pubbliche Amministrazioni e dalle organizzazioni di Volontariato. Il riconoscimento promosso dal Centro Studi Cultura e Società di Torino verrà assegnato nel corso di una cerimonia il prossimo 27 febbraio.

Confermata per il 2015 la partenza dal palazzetto Sport Haus di Gressoney-Saint-Jean, che sarà anche base logistica per il ritiro dei pettorali e dei pacchi gara. Due tracciati altamente suggestivi che consentono di immergersi appieno nelle splendide atmosfere della terra Walser, alle pendici del Monte Rosa, alla scoperta di una realtà culturale e paesaggistica unica nel suo genere.

«Dopo due edizioni di grande successo, che hanno visto complessivamente la partecipazione di quasi 1200 atleti, il Forte di Bard è lieto di promuovere con il prezioso sostegno delle amministrazioni comunali di Gressoney-La-Trinité e Gressoney-Saint-Jean, la terza edizione del MonteRosaWalser Ultra Trail. Eventi sportivi come questo sono diventati importanti strumenti di promozione del territorio e delle bellezze ambientali della Valle d’Aosta – dichiara il Presidente dell’Associazione Forte di Bard, Augusto Rollandin -. Il percorso avviato in questi anni si consolida ulteriormente capitalizzando le tante risorse umane e professionali che sin da subito hanno creduto in questa manifestazione. Con il necessario scrupolo in termini di fattibilità tecnica e logistica nonché di sostenibilità economica – conclude Rollandin - si stanno anche valutando per il futuro ulteriori percorsi».

AMBIENTE

Lungo l’itinerario, il massiccio del Monte Rosa mostra tutte le sue meravigliose cime apprezzabili da diverse suggestive prospettive. La manifestazione si pone l’obiettivo di mettere in mostra una realtà paesaggistica e culturale sulle Alpi unica nel suo genere.

L’alta Valle del Lys è caratterizzata dalla presenza di una comunità germanofona di origine walser, una minoranza etnico-linguistica che si distingue dalla realtà francofona della Valle d’Aosta sotto gli aspetti culturale, linguistico e architettonico. Numerosi e pregevoli sono gli esempi di architettura rurale che si attraversano lungo entrambi i percorsi di gara.

Oltre a attraversare i centro storici di Gressoney-Saint-Jean e Gressoney-La-Trinité la corsa si snoda in meravigliosi aggregati rurali tra i quali le perle di Alpenzu Grande e Piccolo sulla destra orografica della Valle del Lys e di Ecko e Rong sulla sinistra orografica.

PERCORSI

Il percorso è stato tracciato dagli atleti Bruno Brunod (già campione del Mondo di sky running e membro del Team Forte di Bard), Franco Collé (vincitore del Tor des Géants 2014) e Giancarlo Annovazzi (1° italiano TdG 2011) con l’obiettivo di mettere in mostra una realtà paesaggistica e culturale unica sulle Alpi nel suo genere.

L’Ultra Trail si sviluppa per 50 km con un dislivello positivo di 4000 metri e offre ai partecipanti una cornice incomparabile sul Monte Rosa, regno dei 4000 delle Alpi.

Il tracciato più breve, il Trail (20 km con 1000 m di dislivello positivo), si sviluppa anch’esso tra i due comuni di Gressoney e attraversa alcune tra le più belle frazioni walser della zona.

CONTATTI

Informazioni tecniche sulla gara

T. + 39 0125 833824

www.monterosawalserultratrail.com

info@monterosawalserultratrail.com

Fonte Ufficio Stampa Associazione Forte di Bard

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti