Presentati i Campionati Italiani di Corsa su Strada di Isernia

Di MARCO CESTE ,

Si è tenuta martedì mattina, presso la Sala Raucci del Comune di Isernia, la conferenza stampa di presentazione dei Campionati Italiani di Corsa su Strada (10 km) del prossimo 2 agosto.
Una sala gremita ed interessata ha fatto da degna cornice alla presentazione di un evento sportivo che per la prima volta si tiene in Molise.
Proprio la “molisaneità” che caratterizzerà la manifestazione, dagli sponsor alla produzione televisiva, è stata al centro dei vari interventi. Al tavolo, insieme ad Agostino Caputo, presidente della Nuova Atletica Isernia, società organizzatrice, i rappresentanti delle istituzioni locali - il presidente del consiglio regionale, Vincenzo Niro, il sindaco di Isernia, Luigi Brasiello, e l’assessore comunale al Turismo e allo Sport, Cosmo Galasso - nonché i vertici delle istituzioni sportive molisane: Matteo Iacovelli per la FIDAL e Guido Cavaliere per il CONI, presente anche in veste di presidente della Fondazione Neuromed.
A loro il compito di illustrare il convegno su alimentazione e corsa in programma il 1° agosto che vedrà, tra gli altri, anche gli interventi del direttore tecnico della FIDAL, Massimo Magnani, e di Piero Incalza, del Centro Studi della Federazione.
Il professor Cavaliere ha dettagliato anche un’importante iniziativa di prevenzione a cura della Fondazione Neuromed: il 2 agosto, in occasione dei Campionati, in piazza stazione a partire dalle 18.30 e fino alle 22.00, un’equipe di medici della Stroke Unit dell’Istituto sarà presente per fornire informazioni sull’ictus e la sua prevenzione e per visite gratuite.
La presentazione è proseguita fornendo i numeri dell’evento, prima di tutto gli iscritti, circa 400, di cui un centinaio della categoria allieve/allievi che, a iscrizioni non ancora chiuse, ha già fatto registrare un record di presenze rispetto alle passate edizioni. Di sicuro motivo di orgoglio per il direttore tecnico del settore giovanile Stefano Baldini, che gli organizzatori sperano di avere interessato spettatore della manifestazione.
Ma i numeri sono anche quelli del ritorno economico previsto grazie ai tanti, tra tecnici, atleti e accompagnatori, che hanno già prenotato il loro soggiorno in città, aspetto fondamentale anche sotto il profilo turistico promozionale.
Proprio in questa ottica gli organizzatori, per sabato mattina, hanno messo a disposizione due guide turistiche che gratuitamente accompagneranno atleti e non al Museo Paleolitico, eccellenza culturale della città pentra, e/o per una piacevole passeggiata per il centro storico della città.

Comunicato Stampa



Può interessarti