A Pergine Valsugana (TN) domani si assegnano i titoli italiani di corsa in montagna

Di GIANCARLO COSTA ,

I gemelli Dematteis e Marco De Gasperi impegnati nella prima prova di Oncino
I gemelli Dematteis e Marco De Gasperi impegnati nella prima prova di Oncino

Va in scena domenica 10 agosto a Pergine Valsugana (TN) la seconda e ultima prova del Campionato Italiano Assoluto di corsa in montagna. La formula è only up dopo l'up and down di Oncino e chiuderà la corsa per i Tricolore individuale e per i titoli societari per i quali varranno anche i punteggi realizzati nelle staffette di Leffe a fine maggio scorso. Con la mente che corre ai Mondiali di Casette di Massa (14 settembre) e all’imminente rassegna iridata di Lunghe Distanze (Manitou Springs, 16 agosto), la gara organizzata dal Gs Valsugana vede al via quasi tutti i migliori azzurri del momento.

UOMINI – Bernard Dematteis (Podistica Valle Varaita) è l’uomo da battere per i 190 iscritti alla prova maschile su 10680 metri (dislivello + 1270). Il due volte campione europeo e tricolore in carica ha in casa l’avversario più temibile, il gemello Martin medaglia di bronzo individuale a Gap e secondo a Oncino. Proveranno a guastare la festa i soliti Alex Baldaccini (Gs Orobie) e Luca Cagnati (Atl.Valli Bergamasche), senza dimenticare tre quarti della squadra azzurra in partenza per i mondiali di Lunghe distanze: Xavier Chevrier (Valli Bergamasche), Emanuele Manzi (Forestale) e Massimo Mei (Atl. Castello). C’è curiosità poi per la prova di da Fabio Ruga (La Recastello) a Massimiliano Zanaboni (Valli Bergamasche), Erik Rosaire (Apd Pont Saint Martin), Paolo Gallo (Gs Orobie), Hannes Rungger (Sportler Team) e Riccardo Sterni (Trieste Atletica).

DONNE - Tracciato da 6095 metri e dislivello + 785 metri per una finale che si annuncia incerta e combattuta. I favori del pronostico per la vittoria finale spettano però all’iridata Alice Gaggi (Runner Team Volpiano) che dovrà vedersela con Antonella Confortola (Forestale, per lei ultimo test prima del Colorado) e Valentina Belotti (Runner Team Volpiano), insieme a Renate Rungger (Forestale) e Samantha Galassi (La Recastello). Gaggi a parte, tutte sono state però assenti nella prima prova e quindi per il titolo sembra esserci una corsia preferenziale per l'iridata con un occhio di riguardo all’altra azzurra Elisa Sortini (Gs Talamona). Attenzione anche a Debora Cardone (Asd Valli di Lanzo) , Elisa Compagnoni (Atl. Alta Valtellina) e Isabella Morlini (Atl. Reggio). Non ci sarà Elisa Desco, domenica in gara nella grande classica elvetica della Sierre-Zinal (in accordo con la direzione tecnica).

JUNIORES DONNE – Tornano a correre le quattro juniores schierate agli Europei di Gap su un percorso molto simile, per lunghezza e pendenze (3650 metri, dislivello + 410 metri) a quello iridato di Casette di Massa. Ecco dunque la migliore della prima prova di Oncino Elena Torcoli (Atl. Brescia), la seconda Alessia Zecca (Gs Valgerola) e la quarta Giulia Compagnoni (Atl. Alta Valtellina). Pergine registrerà anche il ritorno di Laura Maraga (Gs Quantin), campionessa tricolore la scorsa stagione e reduce da un incidente in bici. Puntano all’azzurro di Casette anche Alba De Silvestro (Caprioli San Vito), Simona Pelamatti (Atl. Vallecamonica) e Chiara Spagnoli (Atl. Brescia).

JUNIORES UOMINI - 6095 metri e un dislivello positivo di 785 metri. C'è un favorito d’obbligo, l’azzurrino Nadir Cavagna (Atl. Vallebrembana), primo ad Oncino e poi quinto a Gap. Attenzione anche ai compagni di oro europeo a squadre Alberto Vender (Sa Valchiese), sesto a Gap, Diego Ras (Atl. Pinerolo), nono, e Martino De Nardi (Dolomiti Belluno). Fuori classifica ecco il tricolore allievi e vincitore della rassegna iridata under 18 ad Arco Davide Magnini (Atl. Valli di Non e Sole), osservato speciale in vista di Casette di Massa.

Fonte fidal.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti