Perchè è meglio correre la mattina presto

Di ALBERTO ,

sunrise
sunrise

Quanti amici conoscete che si alzano la mattina presto per andare a correre e svolgere la propria seduta di allenamento prima affrontare la giornata lavorativa ? Io personalmente molto pochi, io stesso faccio molta fatica a trovare la motivazione per alzarmi la mattina. Sono sempre mille i motivi che riesco a individuare per continuare a riposare nel caldo del letto. Eppure, specie da un punto di vista di alimentazione, sarebbe fortemente suggerito mettersi in moto la mattina. Infatti dobbiamo tenere in considerazione di come avviene lo scambio di calore tra l'organismo umano e l'ambiente esterno. La necessità di disperdere calore avviene proprio attraverso l'irrorazione di sangue dei vasi più superficiali (vasodilatazione) in modo che possa raffreddarsi (sempre che si confronti con una temperatura esterna inferiore a quella corporea, cioè inferiore ai 37 gradi). L'allenamento ovviamente aiuta molto l'organismo ad efficientare questo processo di scambio, che puo' entrare in crisi solo in due casi. In primis quando la temperatura esterna e l'umidità registrano valori particolarmente elevati impedendo di fatto il processo di “raffredamento”. Inoltre allorchè l'organismo è parallelamente impegnato nel processo digestivo, che richiede un notevole afflusso di sangue, ponendo quindi in conflitto due esigenze simultanee ma che concorrono sulla stessa risorsa scarsa: il sangue, quindi impegnato ad alimentare la digestione e anche il processo di raffredamento. Con il concreto rischio di congestione. Per questo andare a correre la mattina permette di uscire nella seduta di allenamento a "stomaco vuoto", ma sempre sulla base di una corretta alimentazione della sera precedente, equilibrata tra carboidrati e proteine. Solo dopo l'allenamento, e un attimo di pausa per recuperare gli equilibri corretti dell'organismo, si potrà quindi procedere ad una ricca colazione.