Per le vie del Quarzo, Brosso-Cavallaria (TO)

Di GIANCARLO COSTA ,

01 L'arrivo della Brosso Cavallaria
01 L'arrivo della Brosso Cavallaria

La Valchiusella, il comune di Brosso e la Podistica Dora Baltea, ripropongono una gara di sola salita in montagna, da Brosso a Cavallaria, 7 km e 700 metri di dislivello, che da qualche anno mancava dal calendario delle corse in montagna. Cavallaria è la montagna che si vede sulla sinistra quando s'imbocca l'autostrada per la Val d'Aosta, provenendo da Torino o da Milano, ed è molto conosciuta come decollo del parapendio. In questa domenica, che più che l'inizio dell'estate sembra indicarci la via per un altro inverno, nuvole e temperature basse e neve sulle punte delle montagne circostanti, i protagonisti non avevano le vele del parapendio, ma le scarpette dei camosci della corsa in montagna.Il più veloce di tutti è stato Fabrizio Attardi, unico a scendere sotto i 40 minuti, su un percorso che dopo un chilometro e mezzo di strada asfaltata dal centro di Brosso, propone un sentiero che progressivamente diventa più ripido e sconnesso, per rientrare su strada asfaltata-sterrata fino a Pian dei Muli-Cavallaria ed al successivo alpeggio a quota 1550 metri, sulle pendici del Monte Gregorio, che fa da arrivo e punto di ristoro per gli atleti in gara. Vince la gara Fabrizio Attardi in 39'55" che stacca progressivamente nel finale Alfonso Bracco 2° in 40'35" e Roberto Giacchetto 3° in 41'08.

Detto del podio lotta a tre anche per la quarta piazza, dove ha la meglio Maurizio Giacoletto 4° in 42'21" su Giancarlo Costa 5° in 42'43" e Ivan Nicco 6° in 42'59". Seguono Walter Galisse 7° in 43'51", Gualtiero Pol 8° in 43'56", Davide Tarditi 9° in 44'12" e Fabrizio Boni 10° in 44'19".

Nella gara femminile un gradito ritorno alla vittoria quello di Ornella Bosco, dopo un anno quasi sabbatico dedicato alla cura dei tendini un po' usurati dalle tante imprese nelle corse in montagna nazionali ed internazionali. 45'10" il suo tempo per la netta vittoria di giornata, con Rosanna Mattè 2° in 49'39", Giorgiana Perino 3° in 50'49", Yvonne Kuszell 4° in 52'24", Paola Vignani 5° in 53'24" e Iva Borgesio 6° in 53'37".

Nella classifica a squadre prevale la Podistica Dora Baltea su L'Eva Dor e L'Alpea Ellena Golengas.

In allegato le classifiche complete ed il servizio fotografico completo della gara.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti